LIBRI DI DINA DI GIACOMO

Il volume riassume, nella loro complessità, i percorsi integrati di psiconcologia nei diversi momenti del decorso clinico: diagnosi, trattamento e post-trattamento. Obiettivo è di descrivere la psiconcologia innovativa nell’oncologia senologica orientata a supportare le donne in un percorso fatto di vittorie e di sconfitte, di controlli continui, costanti e prolungati, terapie intense e trattamenti che condizionano la quotidianità. La prospettiva descritta è dunque quella dell’intreccio tra un sistema di cura innovativo e la qualità della vita della donna coinvolta.

cod. 1240.425

Domenico Passafiume, Dina Di Giacomo

La demenza di Alzheimer.

Guida all'intervento di stimolazione cognitiva e comportamentale

Migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei caregiver, alleviare gli effetti del deterioramento cognitivo e rallentare la perdita delle autonomie personali sono obiettivi possibili con quello forse che è l’unico intervento su cui contare: la riabilitazione e la stimolazione cognitiva. Gli autori di questo volume esaminano e illustrano le metodiche di riabilitazione studiate e proposte per contrastare il decadimento mentale e presentare un Protocollo di stimolazione cognitivo-comportamentale.

cod. 1305.78

Dina Di Giacomo, Domenico Passafiume

Prova di associazione semantica (PAS).

Manuale d'uso

La guida all’impiego di un test fondamentale per valutare le reali capacità di sviluppo cognitivo del bambino. I contesti di applicazione possono essere diversi (educativo, diagnostico, riabilitativo) e le informazioni che se ne possono trarre favoriscono un intervento di supporto nel piccolo anche precocemente.

cod. 1305.185

Dina Di Giacomo, Lucia S. De Federicis, Domenico Passafiume

Capacità di associazione semantica nei bambini in età prescolare e scolare

RICERCHE DI PSICOLOGIA

Fascicolo: 1 / 2009

Le ricerche sullo sviluppo della rete semantica presenti in letteratura sono numerose e sono state condotte sui processi sottostanti la strutturazione della capacità semantica utilizzando diversi approcci di studio. Nel presente lavoro abbiamo studiato lo sviluppo e l’utilizzo delle categorie di associazione semantica in età pre-scolare e scolare. L’obiettivo è la verifica della presenza e dell’uso di categorie semantiche nel periodo dello sviluppo cognitivo e se dipenda dall’inserimento in un percorso scolastico strutturato, o sia ascrivibile all’esperienza diretta delbambino; le ipotesi che abbiamo voluto verificare sono la progressività della competenza nell’utilizzazione di categorie associative nel corso della infanzia e che la competenza nell’uso delle categorie di associazione non sia dovuta alla scolarizzazione. Alla presente ricerca hanno partecipato 129 bambini (64 maschi e 65 femmine) di età compresa tra i 50,8 mesi (± 3.0) ed i 92,4 mesi (± 4,0), divisi in 4 gruppi, dal secondo anno di scuola materna al secondo anno della scuola elementare. I bambini sono stati sottoposti ad un compito di associazione semantica. Le categorie prese in considerazione sono: Funzione, Parte-tutto, Contiguità, Attributo, Superordinata. I risultati hanno evidenziato la presenza di differenze significative nell’uso delle cinque categorie in relazione all’età dei bambini. In particolare, la capacità di utilizzare la Funzione è apparsa significativamente migliore rispetto alla categoria Superordinata; inoltre le differenze tra le categorie variano con il crescere dell’età.