LIBRI DI DOMENICO COSENZA

Domenico Cosenza

Clinica dell'eccesso

Derive pulsionali e soluzioni sintomatiche nella psicopatologia contemporanea

Il libro propone una rilettura della psicopatologia contemporanea, orientata dalla psicoanalisi di Freud e Lacan, che trova il suo fulcro nella dimensione dell’eccesso come tratto unificante che struttura, in diverse declinazioni, le forme sintomatiche più caratterizzanti della nostra epoca. Il testo si rivolge in modo particolare a coloro che sono interessati ad approfondire – sia come studenti universitari e allievi in formazione, sia come terapeuti praticanti – l’approccio psicoanalitico nella lettura e trattamento dei sintomi contemporanei.

cod. 1250.339

Domenico Cosenza

Il cibo e l'inconscio

Psicoanalisi e disturbi alimentari

Il volume segue lo snodarsi di un percorso di ricerca psicoanalitica sui disturbi alimentari che da oltre vent’anni interroga la pratica clinica con le pazienti che soffrono di anoressia, bulimia, disturbo da alimentazione incontrollata e obesità. L’autore ne scandisce le tappe, in un tentativo continuo di messa in luce delle caratteristiche strutturali proprie di questo ambito della clinica contemporanea.

cod. 1250.275

Claudio Neri, Roberta Patalano

Fare gruppo nelle istituzioni

Lavoro e psicoterapia di gruppo nelle istituzioni psichiatriche

Un autentico manuale per chi voglia costruire progetti e mandare avanti attività di gruppo nell’ambito dell’intervento sul disagio mentale in ambito istituzionale. Un testo ad uso di psichiatri, psicologi, infermieri, assistenti sociali ed educatori professionali, nonché studenti delle facoltà di Medicina e Psicologia e allievi delle scuole di specializzazione in Psichiatria, Psicoterapia e Psicologia Clinica.

cod. 1215.1.33

Massimo Raccagni

La pratica dell'educatore con disabile intellettivo.

Riabilitazione dell'etica professionale nella valutazione e negli atelier

Questo testo si rivolge in modo particolare agli educatori professionali, proponendo diverse riflessioni sulla possibilità di riabilitare la supposizione dell’esistenza di un soggetto dell’inconscio anche in coloro che sono portatori di una menomazione intellettiva, talvolta aggravata da una grave sintomatologia psichiatrica.

cod. 1130.329

Giuseppe Oreste Pozzi

Il soggetto dell'inconscio e la cura.

Autismo e psicosi nell'incontro quotidiano con il Reale

Curare la persona al di là della maschera attraverso cui si esprime. Accoglierla in una istituzione, per raggiungere il suo inconscio passando dall’utilizzo dell’oggetto culturale offerto dagli atelier-laboratori ad un lavoro denominato pratique à plusieurs. Questo stile di lavoro, fondato dalla ricerca di Freud, Bion, Fornari e ri-orientato da Lacan, favorisce l’inclusione del reale, del punto cieco, del punto vuoto, del luogo del non senso, dell’esperienza non simbolizzabile che blocca il soggetto.

cod. 1422.30

Una trattazione a più voci della cura dei pazienti affetti da disturbo del comportamento alimentare in un contesto istituzionale. Un testo per i professionisti dell’ambito della salute mentale – psicologi, medici, psichiatri, nutrizionisti, dietisti, psicoterapeuti, infermieri, educatori – interessati al lavoro in istituzione con pazienti anoressiche e bulimiche, ma anche per studenti in formazione in ambito clinico e chiunque sia interessato alla conoscenza e cura di queste psicopatologie.

cod. 1250.233

Fabio Banfi, Giuseppe Pozzi

Salute e benessere.

Dalla cultura un orientamento per la clinica

Il benessere sociale, familiare e personale risultano essere il miglior antidoto ad ammalarsi e il miglior strumento per potersi curare con consapevolezza. In Europa si progetta “la società della conoscenza”, basata, però, su strumenti e informazioni tecnologiche. Ma qual è il posto riservato al soggetto? Il volume analizza lo scenario possibile del riscatto del soggetto, con il valore della sua cultura, in un sistema che impone standard e controlli, dimenticando, a volte, i principi che li ispirano.

cod. 1130.248

Aba Associazione per lo studio e la ricerca sull'anoressia, la bulimia, i disordini alimentari e l'obesità, Domenico Cosenza

La posizione dell'analista

Fondamenti di clinica psicoanalitica dell'anoressia-bulimia

cod. 4.5

Domenico Cosenza

Metamorfosi del corpo nella clinica contemporanea. La psicoanalisi alle prese coi nuovi sintomi

COSTRUZIONI PSICOANALITICHE

Fascicolo: 2 / 2001

Come può la parola curare? Come può agire sul corpo malato, come quello delle pazienti isteriche, sciogliendo il sintomo che le affligge, si tratti di una paralisi, di un mancamento, di una tosse nervosa, o altro? In che cosa consiste questa magia della parola, così la definisce Freud in Trattamento psichico (trattamento dell’anima), del 1890, capace di incidere sul corpo liberandolo dal dolore che il sintomo gli causa? Partendo da questa domanda, Domenico Cosenza affronta il problema dei nuovi sintomi, proponendo il pensiero di Lacan come chiave di lettura di un modo attuale di vedere l’interpretazione psicoanalitica,"“come atto mirante a produrre una rettifica pulsionale, un effetto di godimento prima ancora che un effetto di senso".

Aba Associazione per lo studio e la ricerca sull'anoressia, la bulimia, i disordini alimentari e l'obesità, Massimo Recalcati

I casi gravi

Clinica psicoanalitica dell'anoressia-bulimia

cod. 4.3