LIBRI DI IRENE RUGGIERO

Luisa Masina, Nicolino Rossi

Sviluppo del senso di sè nel processo psicoanalitico

Questioni di tecnica

Il senso di Sé, realtà complessa e plastica che fonda la nostra esperienza di soggetti, ha assunto un posto centrale nella clinica e nella teorizzazione psicoanalitica nella seconda metà del Novecento, anche se variamente inteso e utilizzato dai diversi autori. Il volume raccoglie i contributi del 3° Dialogo del Centro Psicoanalitico di Bologna, tenutosi a Bologna nel febbraio 2019.

cod. 1215.1.53

Anna Maria Nicolò, Irene Ruggiero

La mente adolescente e il corpo ripudiato

Dell’adolescenza il corpo è protagonista indiscusso: le trasformazioni puberali danno vita a nuove sensazioni, mutano la percezione delle distanze interpersonali, modificano la rappresentazione di sé, cimentano l’identità. Il libro raccoglie alcuni scritti dei maggiori esperti di psicoanalisi dell’adolescenza nel mondo. Vengono anche discusse le nuove patologie adolescenziali, dai selfcutting a specifici disturbi nell’identità di genere o nella sessualità, a punti di vista puntuali sulla sensorialità dell’adolescente.

cod. 1215.2.16

Nicolino Rossi, Irene Ruggiero

Transpsichico, intrapsichico, interpsichico.

Teoria e clinica

Il volume raccoglie i contributi di autori italiani e stranieri dedicati al complesso tema della natura profonda degli scambi di contenuti psichici che si verificano nelle relazioni umane.

cod. 1215.1.48

Paolo Boccara, Giovanni Meterangelis

Enactment.

Parola e azione in psicoanalisi

Sono ancora valide le parole di Freud secondo cui “nel trattamento analitico non si procede a nient’altro che a uno scambio di parole tra l’analizzato e il medico”? In questi ultimi decenni, affermare che paziente e analista interagiscono ha contribuito all’interesse per un fenomeno clinico denominato “enactment”. Questo termine descrive quei momenti in cui l’analista si accorge di venire inconsciamente indotto ad “agire” da sollecitazioni transferali o identificatorie del paziente.

cod. 1217.1.27

Centro di Psicoanalisi Romano, Carla Busato Barbaglio

Anticipare il futuro: la psicoanalisi oggi

La psicoanalisi è un albero centenario con salde radici piantate nel terreno, un tronco robusto fatto di teorie ed esperienze cliniche acquisite nel tempo, rami e fronde in continuo sviluppo. Questo libro raccoglie una serie di significativi lavori prodotti da analisti italiani e stranieri nell’ambito dell’attività scientifica del Centro di Psicoanalisi Romano.

cod. 1215.5.3

Il volume illustra l’esperienza del progetto “Lavorare con le equipe nei disturbi gravi di personalità. Modelli a confronto”, che ha coinvolto un gruppo di professionisti esperti, che hanno condotto un ciclo di seminari con lo scopo di iniziare la formazione di un gruppo di supervisori “locali” appartenenti alla rete dei professionisti dei DSM–DP in grado di sviluppare una regolare attività di Supervisione di Equipe in favore dei gruppi di lavoro appartenenti ad altri Dipartimenti.

cod. 1168.1.57

Irene Ruggiero, Nicolino Rossi

La relazione psicoanalitica.

Contributi clinici e teorici

Il volume raccoglie contributi, italiani ed esteri, sul tema della relazione analitica, tema che si è sviluppato e progressivamente imposto negli ultimi decenni in tutto il panorama psicoanalitico mondiale, ma ha avuto in Italia uno sviluppo autonomo e originale.

cod. 1215.1.43

Through a detailed report of a clinical situation, the author plans to show how fertility treatment can be both a resource and a risk factor. It can interfere with a satisfactory elaboration of the personal and marital issues implied in parenting and can risk reinforcing omnipotence, thereby making it more difficult to re-evaluate the most unrealistic expectations linked to the birth of a child. The author will also give an example of how careful work on parental roles can allow premature parents forced into a role for which they were not yet prepared to be psychologically born as parents.

Marco Mastella, Irene Ruggiero

L'intervento "combinato" con adolescenti e genitori nelle crisi adolescenziali

INTERAZIONI

Fascicolo: 1 / 1999

Partendo dalla considerazione che l’adolescenza dei figli ha un impatto destabilizzante sia sull’equilibrio delle interazioni familiari che sull’assetto interno dei genitori, e che questo avviene tanto più quanto più patologiche sono le relazioni familiari pregresse, gli Autori propongono per gli adolescenti un intervento che includa un lavoro combinato con i loro genitori, secondo modalità messe a punto attraverso una consolidata esperienza condivisa. Gli Autori si collocano tra coloro che ritengono utili e opportuni in adolescenza interventi anche limitati, mirati a ridurre i principali ostacoli alla prosecuzione dello sviluppo, per non perdere un’occasione preziosa in una fase della vita particolarmente aperta a possibili rimaneggiamenti. Attraverso l’esposizione di due situazioni cliniche di giovani adolescenti trattati contemporaneamente ai loro genitori, gli Autori affrontano le tematiche connesse al breakdown adolescenziale e al suo impatto sulla vita familiare, e le possibili connessioni tra la patologia dei genitori e quella dei figli. Vengono altresì esplorate alcune delle complesse dinamiche emergenti sia tra i terapeuti e i genitori che tra i due terapeuti (impegnati rispettivamente l’uno con l’adolescente, l’altro con i suoi genitori), con particolare attenzione ai movimenti controtransferali.

Marco La Scala, Maria Vittoria Costantini

Il lavoro psicoanalitico sul limite

Contributi teorici e clinici

A partire dal limite come “linea di demarcazione”, che corrisponde all’esigenza di confinare e separare per promuovere un ordine topico, il volume sviluppa il concetto di “frontiera” che evoca uno scambio, una confluenza, una permeabilità e arriva a intendere il limite come una vera e propria “area di elaborazione psichica”.

cod. 1950.2.10