LIBRI DI MARIA GRAZIA GALANTINO

Maria Grazia Galantino, Giuseppe Ricotta

Domanda di sicurezza e politiche locali.

Il caso del Lazio

Partendo da una disamina critica del dibattito nazionale e internazionale sulla percezione di sicurezza e sulle politiche di sicurezza urbana, il volume tenta di far dialogare la domanda di sicurezza da parte dei cittadini e l’offerta di politiche di sicurezza da parte degli Enti territoriali e locali. Tale obiettivo è perseguito attraverso l’analisi del caso regionale del Lazio.

cod. 1049.19

Fabrizio Battistelli, Maria Grazia Galantino

Sociologia e politica del coronavirus

Tra opinioni e paure

Il volume mette a confronto l’esperienza della Covid-19 con quella della Sars nel 2003, due epidemie che presentano impressionanti analogie. L’analisi non si focalizza unicamente sulla “realtà” dell’emergenza ma anche sul modo in cui i soggetti sociali - “la gente” e soprattutto i politici, i media, gli scienziati - interpretano la situazione e costruiscono la cornice entro la quale l’emergenza è stata definita, valutata e affrontata.

cod. 11520.7

As international crises and conflicts reshape migration flows to Europe, examining how migrations are represented in the media is of crucial importance to understand how security risks are understood, evaluated and connected to each other in the public discourse. The author contributes to this effort by analysing the framing of migration risks in the Italian press over a two-year period during and following the international military intervention in Libya in 2011. Albeit frames dealing with different aspects of the security-migration binomial coexist in the media, automated content analysis of five national papers shows the prevalence of a coverage framing migration as a risk for destination societies. The discursive em-phasis on security issues such as terrorism, criminality and public order, contributes to define migration as a threat, and to reaffirm the dominance of a we-centric and securitarian discourse on migration.

Fabrizio Battistelli, Francesca Farruggia, Maria Grazia Galantino, Giuseppe Ricotta

Affrontarsi o confrontarsi? Il "rischio" immigrati sulla stampa italiana e nella periferia di Tor Sapienza a Roma

SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI

Fascicolo: 1 / 2016

The article examines migration in the light of the distinction between the concepts of risk and threat. Through an analysis of representations in the Italian press, the authors argue that by framing immigration as a threat, media discourse ignores negative consequences for migrants as well as positive effects for reception’s society. A case study in a sensitive urban area in Rome, using a survey and a citizens’ jury, shows how residents’ negative if not violent reactions to migrants’ are often nurtured by a sense of relative deprivation and political neglect. More information and citizens’ involvement in local policies may facilitate dialogue and lead to more creative and shared solutions.

Maria Grazia Galantino

Così vicini, così lontani. Militari e civili nel crisis management dell’Unione Europea

SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI

Fascicolo: 1 / 2016

The article describes how the changing nature of international challenges has led to the reconceptualization of security and to the blurring of borders not only between internalexternal security, but also among security sectors, instruments and actors. Critically examining how these changes are shaping EU discourses and policies on crisis management, as well as missions’ implementation, the author shows unresolved problems and potential risks for an effective management of international crises.

Maria Grazia Galantino

La società della sicurezza

La costruzione sociale della sicurezza in situazioni di emergenza

Il volume ripercorre il processo attraverso cui il rischio e la sicurezza sono costruiti socialmente, mediante una complessa negoziazione di significati tra molteplici attori. Attraverso studi di caso in diversi settori di policy – dal peace enforcement alla sicurezza sul lavoro, dall’allarme epidemie alla sicurezza urbana – il libro mostra come, di fronte all’attualizzazione dei rischi e al verificarsi di eventi dannosi, differenti attori e culture competono nell’arena pubblica e mediatica per l’affermazione della propria interpretazione del problema e delle relative soluzioni.

cod. 1550.18

Fabrizio Battistelli

La fabbrica della sicurezza

Il libro – basato sui contributi di analisi di un gruppo di sociologi di consolidata esperienza sui temi della sicurezza internazionale – si propone di affrontare i nodi della produzione di sicurezza oggi in Italia. Il testo offre un bilancio sui fattori sociali e politici dell’insicurezza, e discute dei presupposti per una politica di produzione di sicurezza nella società italiana e di rassicurazione dell’opinione pubblica.

cod. 1420.1.93

Fabrizio Battistelli, Maria Grazia Galantino

Opinioni sulla guerra.

L'opinione pubblica italiana e internazionale di fronte all'uso della forza

Un’approfondita analisi degli orientamenti verso l’uso della forza militare manifestati dall’opinione pubblica italiana e una sistematica ricognizione di sondaggi internazionali riferiti al contesto atlantico (Usa), europeo (Gran Bretagna, Francia, Svezia) e alle potenze emergenti (Brasile, Russia, India, Cina).

cod. 1550.20

Tatiana Pipan

I rischi in sanità

Un nuovo fenomeno sociale

Il libro si interroga sulla gestione e la prevenzione dei rischi da parte delle organizzazioni sanitarie, e cerca di individuare i mezzi di difesa a disposizione dei cittadini. Un testo rivolto agli studiosi di scienze sociali, ma anche ai protagonisti di un network molto esteso che opera da tempo sul tema dei rischi in sanità, che non sempre riesce a sviluppare le azioni necessarie per migliorare sia le condizioni dei pazienti sia l’immagine della sanità italiana.

cod. 1420.180

Marcello Flores

Stupri di guerra.

La violenza di massa contro le donne nel Novecento

La ricerca indaga sugli stupri di massa che hanno caratterizzato le guerre e i conflitti del Novecento. Attraverso documenti militari, memorie, atti processuali, resoconti giornalistici, interventi di rappresentanti delle organizzazioni femminili, emerge un quadro articolato e complesso di una realtà che è sempre stata sottovalutata, taciuta, nascosta con motivazioni politiche e morali, ideologiche e giuridiche e che solo a fatica è riuscita a emergere come una verità che nessuno può più evitare di affrontare.

cod. 1420.179

Teresa Ammendola

Missione in Bosnia

Le caratteristiche sociologiche dei militari italiani

cod. 1550.10