LIBRI DI PAOLO BOZZUTO

Paolo Bozzuto, Emma Missale

Bike Couriers and the City ‘Mess’. Ciclo-logistica e corrieri in bicicletta, a Milano

TERRITORIO

Fascicolo: 98 / 2021

La ciclo-logistica, cioè la consegna di beni materiali operata da corrieri che usano mezzi a pedali, costituisce una prospettiva strategica per ridurre gli impatti negativi del traffico motorizzato nei contesti urbani e metropolitani. Partendo dall’analisi della figura e della cultura dei corrieri in bicicletta e dei bike messenger, questo articolo indaga le attività di ubm (la più importante compagnia di ciclo-logistica a Milano), con particolare riferimento alla fase di ‘lockdown’ determinata dalla pandemia di Covid-19 nel 2020. Da ciò scaturisce, infine, una riflessione sul contributo conoscitivo rilevante e specifico che i corrieri in bicicletta potrebbero dare alla costruzione di una nuova e diversa mobilità per il futuro delle nostre città: una mobilità ciclistica più inclusiva e antifragile.

Renzo Riboldazzi, Catherine Dezio, Edoardo Bruno, Paolo Bozzuto

Percorsi

TERRITORIO

Fascicolo: 91 / 2019

Spazio/società: un inesauribile tema di confronto
Rigenerare sistemi agricoli locali. Una rilettura del lavoro di Gianni Scudo
Indagare le new towns
Indagare le new towns cinesi per comprendere i processi di urbanizzazione contemporanei cinesi per comprendere i processi di urbanizzazione contemporanei
Interpretare la mobilità, al plurale, come strumento socio-spaziale operativo

Paolo Bozzuto

Pro-cycling territory.

Il contributo del ciclismo professionistico agli studi urbani e territoriali

Questo libro prova a indagare il contributo che il ciclismo professionistico e le sue corse possono offrire al campo disciplinare degli studi urbani e territoriali, come oggetto di indagine, come insieme complesso di pratiche d’uso, come patrimonio storico e culturale, ma anche come osservatorio peculiare attraverso cui leggere la città e i territori contemporanei, le loro dinamiche e trasformazioni. Un libro scritto per il mondo universitario, ma che riesce a rivolgersi anche ai tanti appassionati di ciclismo.

cod. 1862.194

Paolo Bozzuto, Lorenzo Fabian

Per una possibile "urbanistica della bicicletta"

TERRITORIO

Fascicolo: 69 / 2014

Nel corso degli ultimi anni si sta manifestando una forma di ‘rinascimento’ internazionale dell’uso della bicicletta: un oggetto a basso contenuto tecnologico capace di configurarsi come mezzo di trasporto efficiente e sostenibile in un momento storico in cui i modelli della mobilità e i sistemi infrastrutturali, disegnati in funzione del trasporto individuale a motore, appaiono sempre più inadeguati a rispondere alle crescenti sfide ambientali, energetiche ed economiche del futuro. Ma la bicicletta, oggi, può diventare anche uno strumento d’avanguardia per la trasformazione urbana, per il ‘riciclo’ degli spazi della città e dei territori contemporanei: un medium, materiale e simbolico, in grado di costruire un legame fertile tra le pratiche disciplinari dell’urbanistica e l’esperienza quotidiana dell’abitare condivisa da una moltitudine di individui non detentori di un sapere esperto

Paolo Bozzuto

The view from abroad. L’urbanistica è un paese straniero?

TERRITORIO

Fascicolo: 66 / 2013

Despite the great diffusion, thanks to the Internet, of services and tools for observing communities, and despite the multiplication of events designed to publicise disciplinary production, a break is perceivable more than ever today between world view in the imagination of Italian urban planners and that in the imagination of the general public: the main medium by which inhabitants with no expert knowledge construct their questions and their relationship with towns, cities and the community. One of the prime needs that contemporary urban planning has in Italy, if it is to try and reconstruct the fertile relationship with public discourse, is precisely that of defining a borderline area of research within which it is possible, tactically, to build a space for relationships between the ideas in the viewpoint of the general public and those of that ‘foreign country’ constituted by disciplinary practices and thinking today.

Alessandro Balducci, Valeria Fedeli

In movimento

Confini, popolazioni e politiche nel territorio milanese

Gli esiti della ricerca PRIN “I territori della città in trasformazione: innovazione delle descrizioni e nelle politiche”. A partire dalla osservazione di forme e pratiche del movimento da parte di individui e popolazioni nell’area milanese, i contributi raccolti aprono una riflessione sui processi di disarticolazione e riarticolazione del nesso società-territorio in relazione alle trasformazioni della città.

cod. 1862.126