BOOKS BY SIMONE BRUSCHETTA

Raffaele Barone

Benessere mentale di comunità

Teorie e pratiche dialogiche e democratiche

Rivolgendosi non solo agli operatori sanitari, ma a tutti quei cittadini che desiderano approfondire tematiche legate al benessere mentale, questo libro descrive l’esperienza del progetto “Tutela della Salute Mentale in Età Adulta” (TSMEA), realizzato presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, riprendendo i princìpi teorici degli approcci dialogici e democratici. Il testo approfondisce i temi della formazione continua e dell’inclusione sociale e lavorativa, secondo le più attuali ricerche e teorie accreditate a livello internazionale, con un’applicazione in un contesto locale specifico.

cod. 1240.2.24

Simone Bruschetta

Ex-OPG vs REMS, rivoluzione democratica e sfida terapeutica

GRUPPI

Fascicolo: 1 / 2018

In occasione del trentennale dell’approvazione della c.d. legge Basaglia (legge n. 180 del 1978), con la quale si determinava di fatto la chiusura del Ospedali Psi-chiatrici (OP) si è delineata chiaramente, sull’orizzonte della evoluzione politico sociale italiana, la necessità di completare il percorso di riforme legislative iniziato nel 1978, avviando quel processo, durato dieci anni, di trasformazione della legi-slazione sulle misure di sicurezza per i cittadini con disturbi mentali, poi conclusosi con la chiusura anche degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG). L’articolo illustra il percorso politico e sociale intercorso tra gli anni 2008 e 2017, identificati come il decennio della "rivoluzione gentile", che ha lasciato in dote l’istituzione di Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza per autori di reato con di-sturbi mentali. In particolare, viene descritto come, con la loro istituzione le REMS si stiano ritrovando oggi di fronte, quegli stessi conflitti di potere in atto nei processi socio-politici che hanno caratterizzato tanto la cosiddetta riforma Basaglia quanto la suddetta rivoluzione gentile, nei quali si confrontano le istanze disciplinari-normative e quelle protettive-soccorritrici. La REMS viene così presentata non soltanto come il luogo fisico per l’esecuzione delle misure di sicurezza detentive, ma anche come il luogo, mentale e sociale al contempo, nel quale il suddetto con-flitto basico può essere pericolosamente svelato attraverso il riferimento a principi metodologici democratici, oppure ancora negato da una persistente e resistente logica manicomiale. Il principio metodologico seguito per questa riflessione è la c.d. culture of enquiry della tradizione delle Democratic Therapeutic Communities inglesi, che si pone oggi come quarant’anni fa a fondamento dell’organizzazione di ogni trattamento terapeutico residenziale basato su un modello di salute mentale che rispetti i diritti umani dei pazienti e dei cittadini.

Angelo Malinconico, Alessandro Prezioso

Comunità terapeutiche per la salute mentale.

Intersezioni

Nel volume vengono proposte riflessioni ed esperienze da realtà pubbliche, private, cooperativistiche, miste, con l’accento principalmente su quell’accadere terapeutico/riabilitativo che si ripropone di rendere quei luoghi autentici spazi capaci di operare le trasformazioni possibili.

cod. 1250.252

Simone Bruschetta, Raffaele Barone

La ricerca sui gruppi comunitari in salute mentale.

La valutazione clinica delle reti sociali e la psicoterapia di comunità orientata alla recovery per la grave patologia mentale

Alcuni spunti di riflessione sugli approcci terapeutici gruppali e comunitari all’interno dei servizi di salute mentale. Il testo prova a introdurre elementi critici capaci di rimettere in discussione prassi cliniche talvolta cristallizzate, se non totalmente superate.

cod. 1240.2.19

Raffaele Barone, Simone Bruschetta

Gruppoanalisi e sostegno all'Abitare.

Domiciliarità e residenzialità nella cura comunitaria della grave patologia mentale

Un’innovativa pratica clinica fondata sulla psicoterapia gruppoanalitica e sulla salute mentale di comunità. L’obiettivo è prendersi cura della grave patologia mentale nelle comunità urbane attraverso strutture intermedie dell’abitare (comunità terapeutica, comunità alloggio, gruppo appartamento, terapia d’appoggio domiciliare).

cod. 1250.222

Raffaele Barone, Simone Bruschetta

L'inclusione sociale e lavorativa in salute mentale.

Buone pratiche, ricerca empirica ed esperienze innovative promosse dalla rete AIRSaM

Il volume studia il tema dell’inclusione socio-lavorativa delle persone affette da grave patologia mentale, sviluppando interconnessioni tra le esperienze nei servizi di salute mentale e le specifiche risorse delle comunità locali.

cod. 1240.2.17

Maria Gabriella Nicotra, Giulia Maria d'Ambrosio

Il lavoro clinico con gli adolescenti.

Prevenzione, cura, conflitti e trasformazioni nelle istituzioni e nei contesti di vita

Alcune esperienze di lavoro clinico-sociale con adolescenti, analizzate attraverso un’ottica multi-professionale. Il volume sottolinea in modo particolare l’importanza di un’azione preventiva sinergica tra Istituzioni per raggiungere i minori nei loro spazi di vita, nei luoghi stessi in cui si delinea il loro futuro, tra rischi e possibilità.

cod. 98.13

Raffaele Barone, Vincenzo Bellia

Psicoterapia di comunità

Clinica della partecipazione e politiche di salute mentale

Il libro presenta una modellistica di ispirazione gruppoanalitica, trasversale alla professione psicoterapeutica, alla psichiatria territoriale, al lavoro di rete, alla residenzialità, alle pratiche di inclusione sociale. Un testo che si rivolge agli psicoterapeuti, a chi lavora in campo clinico-sociale, agli operatori culturali e agli amministratori della “comunità che cura”. Uno strumento indispensabile per affrontare la sfida delle nuove patologie.

cod. 1250.157

Raffaele Barone, Simone Bruschetta

Gruppoanalisi e comunità terapeutica

Uno strumento di lavoro basato su supervisione, valutazione e ricerca

Una proposta metodologica per una terapia della patologia mentale basata sui cicli di vita e sulle reti sociali, in grado di connettere il mondo interno del paziente e la realtà esterna.

cod. 1250.153

Raffaele Barone, Vincenzo Bellia, Simone Bruschetta

Il sostegno all’abitare come alternativa alla comunità residenziale perla grave patologia mentale

PSICOLOGIA DI COMUNITA’

Fascicolo: 1 / 2009

The support to the live in like alternation to residential community for the serious mental pathology - The clinical practice proposed in the article, goes back to a group of therapeutic dispositive that provides for the support to people with mental pathology, to their families and to their carers, and the active participation of them to the planning of the care interventions. This like essential base, not only for a personalized therapeutic design, but also for the development of services for the mental health and the improvement of life quality of the peoples, families and communities. The authors analyses the Group-apartment, the domiciliary therapeutic intervention and the treatment through the Executive Group.

Keywords: Group-apartment, domiciliary therapeutic intervention, Executive Group