LIBRI DI VANDA DRUETTA

Josè Fonseca, Vanda Druetta

Essenza e personalità

Elementi di psicologia relazionale

Uno dei pionieri dello psicodramma in Brasile, José Fonseca, rivela che essere fedeli a Moreno, il creatore dello psicodramma, non significa ripeterlo, ma ripensarlo alla luce delle questioni attuali.

cod. 1250.335

Ivan Ambrosiano, Vanda Druetta, Anna Pisterzi, Salvatore Gullo

La relazione clinica mediata dallo schermo nella psicoterapia di gruppo online

GRUPPI

Fascicolo: 2 / 2020

La psicoterapia di gruppo online è una esperienza molto recente in Italia, dove non era mai stata praticata prima delle restrizioni imposte dalla emergenza sanitaria. In quella occasione i terapeuti di gruppo hanno effettuato il passaggio dal setting in presenza a quello online apprendendo dalla esperienza diretta come gestire la relazione clinica mediata dallo schermo, in particolare rispetto alla amministrazione del setting, alle dinamiche del gruppo e allo stile di conduzione. Questi e altri fenomeni sono stati indagati attraverso un questionario compilato da 26 terapeuti di gruppo dopo tre mesi di pratica, che ha permesso di evidenziare impressioni, vissuti, difficoltà e opportunità legate a questa nuova esperienza.

Vanda Druetta, Raffaella Gonella, Giovanni Mignosi, Gabriele Profita, Giuseppe Ruvolo

La formazione esperienziale degli psicoterapeuti attraverso la valutazione del workshop residenziale COIRAG

GRUPPI

Fascicolo: 3 / 2014

Questo contributo rappresenta l’analisi delle informazioni - raccolte nell’arco di 9 anni - riguardanti la valutazione che gli allievi della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della COIRAG hanno dato del workshop annuale che coinvolge tutti gli iscritti, suddivisi per anno. L’analisi è stata condotta attraverso due questionari quali-quantitativi, somministrati agli stessi allievi e concernenti la valutazione in itinere (anno per anno) e quella conclusiva (rispetto all’intero percorso quadriennale) dell’esperienza da loro vissuta nel workshop. L’elaborazione statistico-descrittiva e quella qualitativa, ha messo in luce la percezione degli obiettivi, dei contenuti e degli esiti del percorso formativo da parte degli allievi. La lettura di questi dati consente un’interpretazione del rapporto tra il progetto formativo specifico dei workshop entro la Scuola di specializzazione COIRAG e gli esiti dell’esperienza così com’è valutata dagli allievi. Le principali evidenze riguardano l’importanza della formazione esperienziale nello sviluppo dell’identità professionale, la corrispondenza elevata tra gli obiettivi del progetto formativo e gli esiti percepiti dagli allievi, la centralità della consapevolezza e dell’elaborazione delle motivazioni e delle risorse emotive-relazionali personali nella costruzione delle competenze professionali, la capacità di collocare il proprio progetto professionale nel contesto socio-culturale.

Josè Fonseca

Lo psicodramma contemporaneo.

Contributi alla teoria e alla tecnica

Un innovativo contributo proveniente dal prolifico movimento brasiliano di psicodramma. Il testo offre un’apertura verso nuove possibilità di sviluppo delle relazioni duali, di gruppo e dello psicodramma stesso, in connessione con il contesto trasformativo della società contemporanea.

cod. 1250.192

Maurizio Gasseau, Riccardo Bernardini

Il sogno.

Dalla psicologia analitica allo psicodramma junghiano

Una panoramica di scritti sul tema del sogno alla luce della psicologia analitica e dello psicodramma junghiano. I contributi mettono in luce – da un lato – alcune questioni teoriche fondamentali relative all’interpretazione del sogno e – dall’altro lato – alcuni aspetti del lavoro sul sogno nella prassi clinica, sia nell’esperienza analitica individuale sia nei gruppi a orientamento junghiano.

cod. 1250.132

Vanda Druetta

Donne manager

GRUPPI

Fascicolo: 1 / 2001

L’autrice in questo articolo intende partecipare, partendo dal proprio luogo privilegiato di incontro col femminile, alle diverse voci che raccontano storie di donne esemplificando come la pratica e la teoria analitica e in particolare il modello di gruppo clinico dello psicodramma analitico ad orientamento junghiano, dialoga con i movimenti del bisogno psichico del femminile e contribuisce al suo sviluppo e alla sua affermazione. In particolare si prende in considerazione il mondo professionale dove sembra porsi con maggior forza la necessità di scoprire a fondo le somiglianze e le differenze fra le donne per infondere una prospettiva nuova alle capacità autoaffermative e più in generale al personale progetto esistenziale. La possibilità di sostenere in modo fluido le intuizioni che separano dai modelli psichici sedimentati in conformità ai codici e ai valori trasmessi e ereditati dalla cultura, attualizza l’incontro con le fragilità e il loro continuo intreccio dialettico con il bisogno di unione. A questa tensione (finalità) sembra condurre la pratica contestuale e relazionale del gruppo analitico di cui si presentano alcune storie cliniche. Parole chiave: femminile, professionalità, differenze in rete.