Clicca qui per scaricare

Stratificazione fenomenica di superfici colorate bidimensionali indotta dal movimento dei margini
Titolo Rivista: DiPAV - QUADERNI 
Autori/Curatori: Daniela Bressanelli 
Anno di pubblicazione:  2001 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 Dimensione file:  182 KB

Il fenomeno dell’occlusione visiva è stato ampiamente studiato sia in condizioni statiche che cinetiche. Lo scopo del lavoro è quello di riconsiderare ed esplorare l’effetto di interposizione indotto dal movimento del contorno che separa due superfici giustapposte colorate diversamente. Sono stati realizzati alcuni cinematogrammi, generati al computer, con lo scopo di indagare l’effetto percettivo che si ottiene con due differenti tipi di movimento del margine: a) il movimento traslatorio orizzontale in cui il margine non cambia forma, mentre la dimensione delle aree delle due superfici cambiano; b) il movimento metamorfico del margine che lascia invariata la dimensione delle due aree, ma induce una deformazione del margine. Alcuni osservatori esperti hanno riportato che il primo movimento (traslatorio) produce l’occlusione; nel secondo tipo di movimento (metamorfico) il risultato percettivo dipende dal tipo di deformazione del margine. Ulteriori e più sistematici studi sono in preparazione con lo scopo di chiarire il significato di questi risultati.


Daniela Bressanelli, in "DiPAV - QUADERNI" 1/2001, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche