Galeno e Mosè
Titolo Rivista: RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA 
Autori/Curatori:  Francesca Calabi 
Anno di pubblicazione:  2000 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 Dimensione file:  46 KB
 

Galeno e Mosè (di Francesca Calabi) - ABSTRACT: Galeno critica la dottrina di Mosè che, pur ammettendo un ordine nella natura e la presenza di un piano provvidenziale, sostiene la possibilità che Dio intervenga a modificare tale ordine in maniera arbitraria, sottratta a ogni regolarità e legge. L’ipotesi dell’autrice è che Galeno, parlando di Mosè, non distingua nettamente tra Ebrei e Cristiani: egli sa bene che queste sono "scuole" - come lui le chiama - differenti, ma, forse, non ne distingue sempre chiaramente le tesi. È allora possibile che il referente del De usu partium sia composito: il Genesi (che già circolava parecchio ai tempi di Galeno), Filone, autori cristiani, il tutto visto in maniera unitaria come tesi di Mosè.


Francesca Calabi, in "RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA" 4/2000, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche