Clicca qui per scaricare

I rapporti di canale nella new economy
Titolo Rivista: INDUSTRIA & DISTRIBUZIONE 
Autori/Curatori: Gianpiero Lugli 
Anno di pubblicazione:  2001 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 Dimensione file:  136 KB

Parole chiave: e-sourcing, e-procurement, e-supply, connessione, integrazione informativa del canale, potere contrattuale negli acquisti. In questo lavoro si assume che le imprese della old economy, e in particolare quelle del Largo Consumo, sfrutteranno la digitalizzazione della conoscenza essenzialmente per supportare le attività fisiche e solo marginalmente per sviluppare nuovi business nel market space. Si inizia con l’analisi della reintermediazione delle relazioni tra imprese, che è sostenuta da un lato dalla necessità di consolidare mercati frammentati e, dall’altro, dalla necessità di basare la piattaforma relazionale su informazioni accurate e imparziali. Gran parte del nuovo valore generato da Internet si riconnette al cambiamento delle relazioni tra imprese sia sul piano degli strumenti impiegati che sul piano del passaggio da un modello simmetrico ad un modello asimmetrico. I rapporti di canale non si baseranno infatti più in futuro solo sullo sviluppo di relazioni bilaterali, ma anche e soprattutto sullo sviluppo della connessione con una moltitudine di partners. L’approvvigionamento dell’industria e della distribuzione può essere grandemente migliorato passando da contatti personali e comunicazioni telefoniche - cartacee alla comunicazione elettronica e all’automazione consentita dalla tecnologia Internet. Un miglioramento in termini di costi di transazione, prezzo di acquisto, tempo dedicato e qualità del servizio, può essere infatti ottenuto applicando la tecnologia Internet in tutte e tre le attività in cui può essere suddiviso l’approvvigionamento, vale a dire: -l’identificazione delle fonti di approvvigionamento e la raccolta di informazioni sui prodotti, sui fornitori e sul mercato (e-sourcing); -la negoziazione delle condizioni di acquisto (prezzo in fattura, sconti e contributi fuori fattura, termini di pagamento) e del servizio logistico (e-procurement); -il conferimento e l’evasione dell’ordine (e-supply). Internet ha inferto il colpo di grazia alla concezione fordista dell’impresa. È tramontata cioè l’idea di un’impresa verticalmente integrata, orientata alla massimizzazione delle economie di scala, isolata sul piano informativo, focalizzata sulle risorse materiali identificate con la fabbrica e, quindi, con un luogo fisico e oggetti fisici. Oggi, la creazione di valore si basa anche e soprattutto sulla condivisione del patrimonio informativo con imprese che operano a diversi livelli della filiera produttiva. La decostruzione della catena del valore sul piano delle attività fisiche dev’essere infatti accompagnata e supportata da una progressiva integrazione dei sistemi informativi di canale.


Gianpiero Lugli, in "INDUSTRIA & DISTRIBUZIONE" 1/2001, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche