L'itinerario filosofico di Eugenio Colorni
Titolo Rivista: RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA 
Autori/Curatori:  Geri Cerchiai 
Anno di pubblicazione:  2002 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  38 Dimensione file:  154 KB
 

L’itinerario filosofico di Eugenio Colorni (di Geri Cerchiai) - ABSTRACT: Eugenio Colorni, assassinato dai nazifascisti nel 1944, fu tra i primi pensatori italiani ad abbandonare il tracciato della critica neoidealista per dedicarsi a studi di ambito metodologico ed epistemologico. La prematura scomparsa ha impedito a Colorni di elaborare in sistema compiuto le sue intuizioni filosofiche più originali, che restano dunque per la maggior parte affidate alla frammentarietà di alcuni scritti pubblicati dopo la caduta del regime fascista. L’interesse per il pensiero colorniano non consiste però soltanto nell’epistemologia abbozzata durante gli anni Quaranta, ma anche e soprattutto nel particolare itinerario produttivo seguito dall’autore. Esso sembra infatti rispecchiare, sotto certi aspetti, il medesimo percorso seguito dalla filosofia italiana nel tentativo di svincolarsi dalla pesante eredità delle istanze storicistiche ed attualistiche. In questo lavoro si è perciò analizzato il complessivo sviluppo della riflessione colorniana cercando di porre in evidenza quelle continuità e discontinuità che ne hanno segnato il passaggio dal crocianesimo iniziale agli ultimi studi di filosofia della scienza.


Geri Cerchiai, in "RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA" 3/2002, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche