Clicca qui per scaricare

La cooperazione giudiziaria europea in materia penale dal terzo pilastro alla Convenzione
Titolo Rivista: QUESTIONE GIUSTIZIA  
Autori/Curatori: Emilio Gatti, Andrea Venegoni 
Anno di pubblicazione:  2003 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 Dimensione file:  57 KB

La Convenzione per il futuro dell’Europa, istituita dal Consiglio Europeo di Laeken e i cui lavori sono iniziati nel marzo 20021, ha il compito di predisporre il progetto di un Trattato che sostituisca quelli istitutivi delle Comunità e dell’Unione Europea e che fornisca a quest’ultima l’architettura istituzionale per i prossimi decenni. Uno degli snodi fondamentali è certamente la creazione di quello spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia che, sulla base degli attuali articoli 29 e seguenti del Trattato di Maastricht, costituisce per l’Unione Europea un obiettivo da raggiungere sviluppando tra gli Stati membri un’azione in comune nel settore della cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale. Il fine di offrire ai cittadini un’adeguata protezione dei loro diritti accompagnata dall’efficace punizione dei reati che li danneggiano è destinato così ad assumere un ruolo centrale nella nuova costruzione costituzionale europea.


Emilio Gatti, Andrea Venegoni, in "QUESTIONE GIUSTIZIA " 2/2003, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche