Clicca qui per scaricare

Work importance locator (WIL): un primo contributo alla validazione della versione italiana
Titolo Rivista: RISORSA UOMO  
Autori/Curatori: Caterina Primi, Annamaria Di Fabio, Gaetano Andrea Mancini 
Anno di pubblicazione:  2005 Fascicolo: 1-2 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 Dimensione file:  149 KB

Negli ultimi anni risulta sempre più crescente l’attenzione all’orientamento e, in particolare, ai valori professionali in quanto tratti relativamente stabili e duraturi dell’individuo. Il presente lavoro presenta un primo contributo alla validazione psicometrica del Work Importance Locator (WIL; McCloy et al., 1999b), uno strumento di misura dei valori lavorativi. Metodo. Hanno risposto al questionario 285 studenti, 121 maschi (42.5%) e 164 femmine (57.5%). I partecipanti frequentavano le classi quarta e quinta della scuola superiore secondo la seguente ripartizione: Licei (n = 151, 53%), Istituti tecnici-professionali (n = 134, 47%). Risultati e discussione. Le analisi evidenziano la dimensionalità del costrutto, l’attendibilità e la validità concorrente dello strumento, rappresentando un primo passo verso la validazione psicometrica della scala.


Caterina Primi, Annamaria Di Fabio, Gaetano Andrea Mancini, in "RISORSA UOMO " 1-2/2005, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche