Clicca qui per scaricare

Utilizzo del metodo Laserfit. Primi risultati ad un anno dall'attivazione del Centro Antifumo del Distretto Sanitario di Base 48 dell'ASL Napoli/1. Quartiere Scampia
Titolo Rivista: S & P SALUTE E PREVENZIONE 
Autori/Curatori: Goffredo Miano, Felice Morra, Giovanna Sommella 
Anno di pubblicazione:  2005 Fascicolo: 41  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 Dimensione file:  87 KB

L'OMS include la dipendenza da tabacco nella lista dei disturbi legati all'uso di sostanze farmacologiche e come tale deve essere trattata. Quindi il fumo di sigaretta oltre ad essere un vizio e/o un'abitudine è una vera e propria dipendenza. Infatti, delle 4000 sostanze tossiche che contiene una sigaretta, troviamo la nicotina che è quella sostanza che induce alla dipendenza. E' la sostanza che fa sì che il fumatore cerchi sempre un'altra sigaretta e non riesca a farne a meno. La medicina ufficiale solo nel 1988 ha affermato che la nicotina dava dipendenza come altre droghe, quali l'eroina e la cocaina: "la nicotina è la sostanza contenuta nel tabacco che porta alla dipendenza... l'uso del tabacco risponde ai criteri correntemente utilizzati per definire l'assuefazione". Ecco perché per molti fumatori è difficile smettere di fumare. In questa prospettiva le proprietà gratificanti della nicotina e delle altre sostanze psicoattive dopo somministrazione in acuto possono essere inquadrate nel costrutto teorico delle azioni di rinforzo positivo delle droghe, mentre le proprietà motivazionali dell’astinenza possono essere considerate alla stregua di rinforzi negativi alla sospensione delle droghe d’abuso. Da queste considerazioni nasce nel quartiere Scampia di Napoli “Il progetto sfuma”, fortemente voluto dal Ministero della Salute, il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli, come strumento utile per liberare risorse in questo campo per la tutela della salute pubblica. Al momento sono stati selezionati 80 operatori che hanno partecipato ad un corso di formazione specifico (aula e stage) per poi essere inseriti nei centri antifumo coordinati da dirigenti sanitari.


Goffredo Miano, Felice Morra, Giovanna Sommella, in "S & P SALUTE E PREVENZIONE" 41/2005, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche