David Hume as a Political Economist

Titolo Rivista: STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO
Autori/Curatori: Carl Wennerlind
Anno di pubblicazione: 2007 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 24 P. 5-28 Dimensione file: 124 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

David Hume wrote his economic essays to educate the legislator about the proper functioning of the economy and the benefits to the state of a flourishing economy. He was more concerned with having an impact on public opinion and public policy than staking a claim on theoretical originality. This essay explores Hume’s advice on how to best organize the economy and polity to promote commercial modernization, which, in his mind, contributed to prosperity, civilization, and liberty.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Carl Wennerlind, David Hume as a Political Economist in "STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO" 2/2007, pp 5-28, DOI: