Clicca qui per scaricare

Obiettivo. Inamovibilità dei magistrati e governo della istituzione giudiziaria. Il trasferimento d'ufficio dei magistrati fra esigenze oragnizzative e principio di inamovibilità
Titolo Rivista: QUESTIONE GIUSTIZIA  
Autori/Curatori: Giampietro Ferri 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: 4  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 61-81 Dimensione file:  105 KB
DOI:  10.3280/QG2009-004006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


1. La legge n. 321 del 1991 e l’assegnazione d’ufficio dei magistrati per la copertura delle sedi «vacanti»

2. Il trasferimento d’ufficio dei magistrati previsto dalla legge n. 133 del 1998 per la copertura delle sedi «disagiate»

3. Le novità introdotte dalla legge n. 181 del 2008: l’abolizione dell’assegnazione d’ufficio prevista dalla legge n. 321 del 1991 e la modifica dei criteri di identificazione delle sedi «disagiate»

4. (segue) I benefici per i magistrati e il trasferimento d’ufficio nelle sedi «a copertura immediata» / 5. (segue) Il problema della sua compatibilità con l’art. 107, comma 1, Costituzione

6. Considerazioni conclusive.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giampietro Ferri, in "QUESTIONE GIUSTIZIA " 4/2009, pp. 61-81, DOI:10.3280/QG2009-004006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche