2. Le modifiche riguardanti i minori non accompagnati

2.1. Il ritorno alla Bossi-Fini e la sterilizzazione del contributo della giurisprudenza

2.2. Profili di incostituzionalità e prevedibili conseguenze delle modifiche normative sul flusso migratorio dei minori non accompagnati e sulla capacità del nostro ordinamento di proteggerli efficacemente

2.3. Minori irregolari con parenti in Italia e conversione del permesso di soggiorno alla maggiore età

2.4. I minori comunitari non accompagnati che esercitano la prostituzione e il rimpatrio assistito

3. I figli dei matrimoni poligami

4. Le limitazioni ai "ricongiungimenti alla rovescia"

5. Il reato di immigrazione illegale e i minori

5.1. Il trattenimento illegale: un reato che il minore non può commettere

5.2. L’ingresso illegale del minore: un reato inapplicabile

5.3. Il procedimento penale a carico del minore

5.4. Gli effetti della denuncia e della condanna; in particolare, gli effetti che l’introduzione della fattispecie di reato potrà avere in relazione all’art. 31, co. 3, TU 286/98

6. Dichiarazione di nascita e riconoscimento del figlio da parte dello straniero privo di autorizzazione al soggiorno

6.1. La pericolosa ambiguità del nuovo testo dell’art. 6, co. 2, TU 286/98

6.2. Il necessario ricorso all’interpretazione sistematica per rendere il nuovo testo dell’art. 6 TU conforme alla Costituzione e alle Convenzioni internazionali

7. Il diritto all’istruzione dei minori irregolari: i dubbi sollevati dall’art. 6, co. 2, TU

7.1. Cosa si intende per «prestazioni scolastiche obbligatorie»?

7.2. La questione dell’accesso alla scuola dell’infanzia e alla scuola superiore di secondo grado dopo il compimento della maggiore età

7.3. La scuola, anche quella dell’infanzia e superiore di secondo grado, «è aperta a tutti»

7.4. Erogazione di servizi volti a rendere effettivo il diritto allo studio e condizione di irregolarità del soggiorno

8. I limiti dell’attività interpretativa

9. Esercizio effettivo dei diritti fondamentali da parte del minore e dei suoi genitori e reato di irregolarità del soggiorno. L’impossibile convivenza

9.1. La generalizzazione del divieto di segnalazione: una necessità imposta dalla Costituzione dopo i recenti interventi legislativi)" />
Clicca qui per scaricare

Legge n. 94/2009: peggiora anche la condizione dei minori stranieri
Titolo Rivista: DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA 
Autori/Curatori:  Lorenzo Miazzi, Giulia Perin 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  32 P. 178-209 Dimensione file:  382 KB
DOI:  10.3280/DIRI2009-004012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


1. Italia e stranieri: un paese "cattivo" anche con i bambini

2. Le modifiche riguardanti i minori non accompagnati

2.1. Il ritorno alla Bossi-Fini e la sterilizzazione del contributo della giurisprudenza

2.2. Profili di incostituzionalità e prevedibili conseguenze delle modifiche normative sul flusso migratorio dei minori non accompagnati e sulla capacità del nostro ordinamento di proteggerli efficacemente

2.3. Minori irregolari con parenti in Italia e conversione del permesso di soggiorno alla maggiore età

2.4. I minori comunitari non accompagnati che esercitano la prostituzione e il rimpatrio assistito

3. I figli dei matrimoni poligami

4. Le limitazioni ai "ricongiungimenti alla rovescia"

5. Il reato di immigrazione illegale e i minori

5.1. Il trattenimento illegale: un reato che il minore non può commettere

5.2. L’ingresso illegale del minore: un reato inapplicabile

5.3. Il procedimento penale a carico del minore

5.4. Gli effetti della denuncia e della condanna; in particolare, gli effetti che l’introduzione della fattispecie di reato potrà avere in relazione all’art. 31, co. 3, TU 286/98

6. Dichiarazione di nascita e riconoscimento del figlio da parte dello straniero privo di autorizzazione al soggiorno

6.1. La pericolosa ambiguità del nuovo testo dell’art. 6, co. 2, TU 286/98

6.2. Il necessario ricorso all’interpretazione sistematica per rendere il nuovo testo dell’art. 6 TU conforme alla Costituzione e alle Convenzioni internazionali

7. Il diritto all’istruzione dei minori irregolari: i dubbi sollevati dall’art. 6, co. 2, TU

7.1. Cosa si intende per «prestazioni scolastiche obbligatorie»?

7.2. La questione dell’accesso alla scuola dell’infanzia e alla scuola superiore di secondo grado dopo il compimento della maggiore età

7.3. La scuola, anche quella dell’infanzia e superiore di secondo grado, «è aperta a tutti»

7.4. Erogazione di servizi volti a rendere effettivo il diritto allo studio e condizione di irregolarità del soggiorno

8. I limiti dell’attività interpretativa

9. Esercizio effettivo dei diritti fondamentali da parte del minore e dei suoi genitori e reato di irregolarità del soggiorno. L’impossibile convivenza

9.1. La generalizzazione del divieto di segnalazione: una necessità imposta dalla Costituzione dopo i recenti interventi legislativi




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Lorenzo Miazzi, Giulia Perin, in "DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA" 4/2009, pp. 178-209, DOI:10.3280/DIRI2009-004012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche