Clicca qui per scaricare

Paolo Frascani e le trasformazioni storiche dei mari italiani
Titolo Rivista: SOCIETÀ E STORIA  
Autori/Curatori:  Gabriella Corona 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: 126 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  4 P. 669-672 Dimensione file:  633 KB
DOI:  10.3280/SS2009-126004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’Italia e il mare di Paolo Frascani Questo volume vuole essere la storia del recupero dell’identità marittima dell’Italia otto-novecentesca, dopo un declino durato parecchi secoli che aveva visto l’Italia comunale, l’Italia delle Repubbliche Marinare progressivamente perdere il suo primato sul mare. Si racconta il processo di recupero del mare nella rappresentazione dell’Italia come nazione dando conto di come questo avviene nell’ambito del dibattito culturale, politico, istituzionale, facendo riferimento ai valori, ai sensi di appartenenza, ai modelli identitari e impiegando materiali molto diversi: la letteratura storiografica, la narrativa, la pubblicistica coeva, le fonti audiovisive, il cinema e così via. Ma al di là dei propositi l’autore mostra l’urgenza ed il piacere di raccontare il mare liberamente dandone conto in maniera più ampia. Nel dipanare il suo racconto Frascani non perde di vista le trasformazioni territoriali, demografiche, sociali ed economiche e da questo punto di vista il libro è anche la storia dei fattori che hanno determinato i processi di trasformazione attraverso i quali si sono venuti configurando i mari e le coste così come si presentano a noi oggi. Molte le questioni problematiche: la complessità della periodizzazione, il ruolo delle scale geografiche, il mutamento nella percezione storica dei valori ambientali, i rischi di una nuova rappresentazione ideologica.


Keywords: Storia, mare, recupero, identità

Gabriella Corona, in "SOCIETÀ E STORIA " 126/2009, pp. 669-672, DOI:10.3280/SS2009-126004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche