"Il palpitare lontano di scaglie di mare"

Titolo Rivista SOCIETÀ E STORIA
Autori/Curatori Teresa Isenburg
Anno di pubblicazione 2010 Fascicolo 2009/126 Lingua Italiano
Numero pagine 3 P. 673-675 Dimensione file 249 KB
DOI 10.3280/SS2009-126005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit. Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

Anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Nel corso della seconda metà dell’ottocento la frangia costiera e il suo immediato entroterra, spesso costituito da zone umide, ha subito una drastica modificazione grazie all’utilizzo delle tecnologie rese possibili dalla forza della macchina a vapore: è questa un’ulteriore conferma dello scarso legame con l’universo marino della formazione culturale e dell’agire operativo dell’Italia contemporanea.;

Keywords:Italia; frangia costiera; macchina a vapore.

Teresa Isenburg, "Il palpitare lontano di scaglie di mare" in "SOCIETÀ E STORIA " 126/2009, pp 673-675, DOI: 10.3280/SS2009-126005