Clicca qui per scaricare

Su ciò che non si riesce quasi più a intendere parlando di lavoro
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Silvano Petrosino 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 117 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 15-28 Dimensione file:  290 KB
DOI:  10.3280/SL2010-117002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


A partire da un’analisi dei primi capitoli del Genesi, il saggio arriva ad individuare nel "coltivare e custodire" il senso più profondo del lavoro che il testo biblico, prima ancora della caduta e dell’espulsione dell’Eden, assegna all’uomo. All’interno di questa analisi la creazione viene fatta emergere come un evento perfetto ma incompiuto, perfetto proprio perché incompiuto, e incompiuto perché in attesa del lavoro, unico e insostituibile, di ogni singolo uomo. Delineata questa logica di fondo, il contributo prende in esame i principali equivoci che affliggono l’attività umana quando essa smarrisce la sua complessa articolazione antropologica: si tratta della separazione del "coltivare" dal "custodire", e soprattutto di quella "estrema specializzazione" del concetto stesso di lavoro che non a caso finisce per essere semantizzato solo in riferimento alla lotta per la sopravvivenza e alla fatica ad essa connessa.


Keywords: Creazione, cura, fatica, compimento, responsabilità, lavoro



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Silvano Petrosino, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 117/2010, pp. 15-28, DOI:10.3280/SL2010-117002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche