Clicca qui per scaricare

Bambini orchidea e bambini soffione, ovvero la teoria della suscettibilità genetica differenziale. Implicazioni per il modello ericksoniano
Titolo Rivista: IPNOSI 
Autori/Curatori: Giuseppe Ducci 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 21-43 Dimensione file:  679 KB
DOI:  10.3280/IPN2010-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il modello della vulnerabilità ha modificato la nostra visione di molti disturbi psichici che vengono spiegati oggi non come un prodotto o della natura o della cultura, ma come il risultato di una complessa serie di interazioni tra gene ed ambiente. Di recente, numerosi studi di genetica comportamentale hanno dimostrato che è un errore considerare i geni rischiosi solo come uno svantaggio. La sensibilità genetica alle esperienze negative, individuata grazie al modello della vulnerabilità, è solo il lato negativo di un fenomeno più generale: una maggiore sensibilità genetica a tutte le esperienze. Questa ipotesi, che chiameremo teoria dell’orchidea, verrà illustrata nel dettaglio. Successivamente saranno analizzate le possibili implicazioni per la psicoterapia in generale e per il modello ericksoniano di trattamento ipnotico dei disturbi psichici.


Keywords: Vulnerabilità, genetica comportamentale, adattabilità del genere umano, successo evolutivo, modello ericksoniano, esperienza trasformativa.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giuseppe Ducci, in "IPNOSI" 1/2010, pp. 21-43, DOI:10.3280/IPN2010-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche