Clicca qui per scaricare

Lo chiamavano "sviluppo": il complicato rapporto di Gela con l’Eni
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Pietro Saitta, Luigi Pellizzoni 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: 96 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  31 P. 158-188 Dimensione file:  330 KB
DOI:  10.3280/ASUR2009-096007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Anni Cinquanta: il petrolio affiora in Sicilia e le popolazioni accolgono tripudianti l’arrivo degli stabilimenti petrolchimici. "La Sicilia come il Texas", è quello che molti pensano. Mezzo secolo dopo il conto del sogno è servito: malformazioni, malattie da industrializzazione, risorse idriche devastate e sottratte ai territori, criminalità organizzata. Gela è una delle capitali italiane della petrolchimica: inizia da qui la resistenza ai padroni dell’oro nero. Gli autori discutono il tema del risanamento e descrivono l’impatto socioeconomico dell’industria petrolchimica.


Keywords: Sicilia, industria petrolchimica, risanamento, ambientalismo, acqua, fiducia.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Pietro Saitta, Luigi Pellizzoni, in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 96/2009, pp. 158-188, DOI:10.3280/ASUR2009-096007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche