Clicca qui per scaricare

Mega-projects and Regional Development in the Italian Experience
Titolo Rivista: SCIENZE REGIONALI  
Autori/Curatori:  Marco Percoco, Lanfranco Senn 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 3 Supp Lingua: Inglese 
Numero pagine:  10 P. 5-14 Dimensione file:  340 KB
DOI:  10.3280/SCRE2010SU3001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


The aim of this note is to introduce the special issue on "Mega-projects and regional development in the Italian experience" and to review some of the critical issues associated with the evaluation of mega-projects. In particular, we focus on the shortcomings of Cost-Benefit Analysis when the project is large and when network effects are not negligible, and we propose further research on risk assessment and time discounting for long term and risky investments.

Lo scopo della presente nota è quello di introdurre i saggi della special issue "Megaprogetti e sviluppo regionale nell’esperienza italiana" e porre in rassegna alcune delle tematiche principali, spesso associate alle grandi infrastrutture. In particolare, presenteremo alcune delle problematiche inerenti l’Analisi Costi-Benefici nel caso dei grandi progetti di investimento con rilevanti effetti di rete. Proporremo altresì delle direzioni di possibile ricerca futura in materia di valutazione dei rischi e di funzioni di sconto per il lungo periodo.
Keywords: Analisi dei progetti di investimento, infrastrutture di trasporto, sviluppo regionale
Jel Code: H43, H54, R42



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Marco Percoco, Lanfranco Senn, Megaprogetti e sviluppo regionale nell’esperienza italiana in "SCIENZE REGIONALI " 3 Supp/2010, pp. 5-14, DOI:10.3280/SCRE2010SU3001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche