Le etichette degli alimenti Ogm

Titolo Rivista: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI
Autori/Curatori: Francesco Bruno
Anno di pubblicazione: 2009 Fascicolo: 1,2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 7 P. 47-53 Dimensione file: 245 KB
DOI: 10.3280/AIM2009-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In Europa i prodotti GM o contenenti Ogm, o quelli ottenuti a partire da Ogm, che sono stati autorizzati sulla base della direttiva 2001/18/CE o del reg. CE n. 1829 del 2003, sono soggetti a tracciabilità ed etichettatura secondo le modalità stabilite nel reg. n. 1830 del 2003. L’etichetta fornisce ai consumatori le informazioni necessarie per una scelta consapevole e in tale meccanismo a tutela dei cittadini ha un ruolo fondamentale il principio di precauzione. Il lavoro analizza le conseguenze delle regole dell’etichettatura degli Ogm sui (difficili) equilibri in seno alla Comunità internazionale.

  • Nuove regole sulla convivenza allo studio in Europa: un cambiamento di approccio nella disciplina degli Ogm Matteo Benozzo, in AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI 1/2015 pp.109
    DOI: 10.3280/AIM2014-001006

Francesco Bruno, Le etichette degli alimenti Ogm in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 1,2/2009, pp 47-53, DOI: 10.3280/AIM2009-001004