Il ruolo dei Paesi in via di sviluppo per la protezione delle risorse biogenetiche e dei diritti delle comunità locali che le hanno preservate

Titolo Rivista: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI
Autori/Curatori: Priscilla Altili
Anno di pubblicazione: 2009 Fascicolo: 1,2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 21 P. 185-206 Dimensione file: 297 KB
DOI: 10.3280/AIM2009-001013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Questo lavoro si propone di approfondire le problematiche relative alla tutela giuridica delle innovazioni in agricoltura e alla protezione delle risorse biogenetiche. Se da un lato, gli ordinamenti stimolano l’attività inventiva con il riconoscimento all’inventore del diritto di sfruttamento esclusivo dell’invenzione, dall’altro, la conservazione e la protezione della diversità biologica, in generale, e della bio-diversità agricola, in particolare, sono considerate gli unici mezzi per evitare la progressiva perdita di risorse biogenetiche. I Paesi in via di sviluppo devono giocare un ruolo attivo per bilanciare queste necessità. Gli strumenti giuridici esistenti devono essere perfezionati ed utilizzati fino in fondo per la protezione delle risorse biogenetiche.

Priscilla Altili, Il ruolo dei Paesi in via di sviluppo per la protezione delle risorse biogenetiche e dei diritti delle comunità locali che le hanno preservate in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 1,2/2009, pp 185-206, DOI: 10.3280/AIM2009-001013