Rimembrare la mente e rammentare il corpo

Titolo Rivista: PSICOANALISI
Autori/Curatori: Andreas Giannakoulas, Max Hernandez
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 13 P. 69-81 Dimensione file: 533 KB
DOI: 10.3280/PSI2010-002007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Winnicott sostiene che l’individuo sano deve sentire il suo corpo come il fondamento del sé immaginativo. Questo è stato sottolineato alcuni anni dopo in riferimento a ciò che chiamò <i>indwelling</i> (insediamento) come processo che permette "l’acquisizione di una relazione stretta e semplice tra la psiche e il corpo e il funzionamento corporeo". Un adeguato <i>indwelling</i> potrebbe essere impedito molto presto nella vita come conseguenza del fallimento ambientale. In questo caso il funzionamento mentale viene a soffrire di una rigidità prematura e acquista la qualità di una "cosa" (di un oggetto) in se stessa. In queste situazioni, spesso la mente sostituisce la madre e diventa ciò che si prende cura del bambino stesso. In altri termini il problema è la relazione del sé con la mente.

Andreas Giannakoulas, Max Hernandez, Rimembrare la mente e rammentare il corpo in "PSICOANALISI" 2/2010, pp 69-81, DOI: 10.3280/PSI2010-002007