Clicca qui per scaricare

L’eredità degli anni ottanta
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori:  Gianpasquale Santomassimo 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 260  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 383-391 Dimensione file:  276 KB
DOI:  10.3280/IC2010-260001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autore colloca negli anni ottanta le origini della "costruzione degli italiani" di oggi e del berlusconismo. In Italia l’individualismo si traduce in un privatismo asociale che mette al bando l’eguaglianza, aspirazione e in parte conquista degli anni settanta; il liberismo, declinato come ideologia intimamente totalitaria, si coniuga con l’‘individualismo proprietario’ in cui trionfano ceti cresciuti sull’enorme redistribuzione di ricchezza indotta da una lunga svalutazione. Divengono dominanti parole come modernizzazione, modernità, successo, alla cui diffusione contribuiscono le televisioni di Berlusconi (cui si consegna il monopolio di quella privata). Protagonista politico del decennio è Bettino Craxi. Sebbene la sua eredità per nulla univoca impedisca di vedere una linea di continuità assoluta tra lui e Berlusconi, è su impulso del Psi che la vecchia prassi di occupazione dello Stato e del parastato da parte dei partiti diviene sistema regolato e codificato di finanziamento illegale e corruzione. La lunga contesa tra i maggiori partiti della sinistra si concluderà con l’estinzione di entrambi e con il collasso dell’arco costituzionale su cui si era fondato il sistema repubblicano.


Keywords: Anni ottanta, Bettino Craxi, individualismo, liberismo, corruzione, berlusconismo

Gianpasquale Santomassimo, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 260/2010, pp. 383-391, DOI:10.3280/IC2010-260001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche