Clicca qui per scaricare

Le culture della destra
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Gabriele Turi 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 260  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 392-403 Dimensione file:  285 KB
DOI:  10.3280/IC2010-260002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Della cultura di destra è stato sottolineato l’aspetto mediatico, ma il berlusconismo è un fenomeno più profondo, capace di influenzare ampi strati del ceto medio: un’ideologia eclettica che amalgama le tradizioni di Forza Italia, Alleanza nazionale e Lega nord, fondendo insieme populismo, individualismo esasperato, revisionismo storico, uso strumentale e identitario della religione. Nell’ultimo ventennio le forze di destra hanno occupato lo spazio lasciato vuoto dalle sinistre, indebolite negli anni ottanta dall’offensiva culturale del riformismo craxiano: una volta al governo sono state capaci di costruire gli strumenti di una propria egemonia culturale, riviste e fondazioni portatrici di messaggi semplici ed efficaci: libertà intesa come liberismo e diffidenza per lo Stato, lotta al relativismo culturale, rilettura revisionistica della storia che tende a equiparare fascismo e antifascismo in nome di una "pacificazione nazionale". La Rivoluzione francese è considerata la fonte di tutti i mali della modernità, il Risorgimento un premeditato attacco alla religione cattolica; la triade "Dio, Patria, Famiglia" è coniugata ieri come oggi a sottolineare l’identità di un paese timoroso degli immigrati e delle loro culture. Si è così formato uno schieramento culturale teo-con che appare oggi tanto forte da far ritenere che nella società italiana il berlusconismo possa sopravvivere a lungo a Berlusconi.


Keywords: Berlusconismo, ceto medio, populismo, individualismo, revisionismo storico, teo-con

Gabriele Turi, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 260/2010, pp. 392-403, DOI:10.3280/IC2010-260002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche