Clicca qui per scaricare

Le tecnologie che consentono ad una persona diversamente abile la gestione di un personal computer e l'ambiente domestico: l'esperienza del Centro Protesi Inail
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA URBANA E RURALE 
Autori/Curatori: Diego Gombi, Massimo Improta, Rinaldo Sacchetti 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 92-93 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 12-29 Dimensione file:  1106 KB
DOI:  10.3280/SUR2010-092002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Da oltre dieci anni il Centro Protesi INAIL (di seguito CPI), uno dei maggiori poli italiani per la progettazione, la realizzazione e l’applicazione di protesi, ortesi e ausili, ha inserito tra i suoi servizi quello della consulenza e della fornitura di ausili informatici e domotici. Questo servizio, nato da una sperimentazione in Emilia Romagna poi espanso a tutto il territorio Italiano attraverso l’area Ausili Informatici e domotici (AID), è rivolto principalmente a quegli utenti cui un infortunio sul lavoro ha causato gravi menomazioni fisiche, ed ha lo scopo di consentire all’utenza diversamente abile un completo controllo di un ambiente informatico e dell’ambiente domestico, sopperendo alle limitazioni imposte dall’infortunio con apparecchiature ad elevato contenuto tecnologico, o con l’utilizzo "speciale" di apparecchiature standard. La maggioranza dei casi trattati dall’AID riguarda utenti con limitata o assente mobilità degli arti superiori (lesioni midollari alte parziali o complete, traumi da schiacciamento, lesioni neurologiche, esiti di amputazioni, ecc.); più di recente la casistica si è arricchita di lesioni sensoriali (principalmente problemi a carico della vista), disturbi post traumatici del linguaggio (afasia, ecc.) e problematiche cognitive (solitamente unite a problematiche motorie in esiti di trauma cranico). Dopo una panoramica dei principali sistemi in commercio e delle procedure utilizzate dall’Inail per la fornitura degli ausili informatici e domotici saranno presentati alcuni casi studio ad esempio delle diverse tipologie di soluzioni per accrescere le potenzialità di comunicazione e di autonomia dei diversi utenti disabili.


Keywords: Information technology, domotica, disabilità, ausili informatici, problemi visivi e di linguaggio



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Diego Gombi, Massimo Improta, Rinaldo Sacchetti, in "SOCIOLOGIA URBANA E RURALE" 92-93/2010, pp. 12-29, DOI:10.3280/SUR2010-092002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche