Le angosce dello psicoanalista nell’applicazione del metodo psicoanalitico

Titolo Rivista: PSICOANALISI
Autori/Curatori: Giuseppe Scariati
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 1 Lingua: English
Numero pagine: 13 P. 37-49 Dimensione file: 332 KB
DOI: 10.3280/PSI2011-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’Autore, utilizzando alcune vignette cliniche, affronta il tema delle angosce dello psicoanalista nel loro rapporto con il transfert e il controtransfert. Partendo dall’assunto che il controtransfert è sicuramente una fonte importante d’angoscia, si chiede se lo psicoanalista non provi anche delle angosce derivanti da un transfert operato sul paziente, nonché dalla saturazione del suo stesso apparato psichico.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giuseppe Scariati, Le angosce dello psicoanalista nell’applicazione del metodo psicoanalitico in "PSICOANALISI" 1/2011, pp 37-49, DOI: 10.3280/PSI2011-001004