Metamorfosi dell'integrazione. Dalla non-discriminazione al razzismo

Titolo Rivista: SOCIETÀ DEGLI INDIVIDUI (LA)
Autori/Curatori: Dino Costantini
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 41 Lingua: English
Numero pagine: 18 P. Dimensione file: 127 KB
DOI: 10.3280/LAS2011-041004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il termine <i>integrazione</i> ha cominciato a essere impiegato nel nostro paese con riferimento all’integrazione sociale di gruppi minoritari solo a partire dagli anni sessanta, per sostituire il concetto ormai logoro di <i>assimilazione</i>. Prendendo in esame le più recenti normative italiane ed europee l’articolo mostra come le nuove politiche di <i>civic integration</i> segnino un ritorno, al di sotto di una terminologia rimasta immutata, alla concettualità assimilazionista. Questo ritorno, in controtendenza rispetto alla progressiva giuridificazione e proceduralizzazione dell’appartenenza messa in moto dall’emergere nel secondo dopoguerra della politica dei diritti umani, sembra spingere le nostre società politiche indietro verso una pericolosa ri-sostanzializzazione del concetto di cittadinanza in un processo che, lungi dall’aprire spazi di convivenza culturalmente plurali, sembra condurre concretamente verso una sempre più spregiudicata e discriminante selezione migratoria funzionale a perpetuare quella sistematica inferiorizzazione economica e simbolica degli immigrati in cui consiste e di cui si nutre il razzismo istituzionale europeo.

Dino Costantini, Metamorfosi dell'integrazione. Dalla non-discriminazione al razzismo in "SOCIETÀ DEGLI INDIVIDUI (LA)" 41/2011, pp , DOI: 10.3280/LAS2011-041004