Clicca qui per scaricare

Il diritto di sposarsi dei cittadini stranieri in situazione irregolare: il caso O’Donoghue della CEDU e la sentenza n. 245/2011 della Corte costituzionale italiana
Titolo Rivista: DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA 
Autori/Curatori: Alessandra Zanobetti 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 73-87 Dimensione file:  114 KB
DOI:  10.3280/DIRI2011-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Sommario: Introduzione: le misure per arginare il fenomeno dei matrimoni fittizi - 1. La sentenza della CEDU nel caso O’Donoghue - 1.1. Il "Certificate of Approval" previsto dalla normativa britannica - 1.2. I fatti e le opinioni delle parti - 1.3. La decisione della Corte - 2. La questione di legittimità costituzionale della modifica dell’art. 116 c.c. introdotta nel 2009 con il c.d. pacchetto sicurezza - 2.1. La modifica all’art. 116 c.c. e la questione di legittimità costituzionale - 2.2. La decisione della Corte costituzionale - 2.3. L’art. 6, co. 2, del d.lgs. 25.7.1998, n. 286 e il diritto di sposarsi - Considerazioni conclusive: diritto di sposarsi e di fondare una famiglia e disciplina dell’immigrazione.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Alessandra Zanobetti, in "DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA" 3/2011, pp. 73-87, DOI:10.3280/DIRI2011-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche