Clicca qui per scaricare

Dispositivi della globalizzazione: la costruzione di grandi progetti urbani a Città del Messico
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Alfonso Valenzuela-Aguilera 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 101-102 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 146-166 Dimensione file:  131 KB
DOI:  10.3280/ASUR2011-101007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’impatto territoriale della globalizzazione è stato l’oggetto dell’analisi di Milton Santos, il quale ha illustrato i diversi e distinti livelli d’impatto dei meccanismi chiamati flussi, vale a dire la loro intensità e il loro orientamento. Santos distingue i flussi egemonici da quelli egemonizzati, dove i primi sono veloci ed efficaci, i secondi più lenti. Questo approccio che possiamo definire gramsciano, diventa particolarmente utile per analizzare il fenomeno dei grandi progetti urbani in America Latina e in particolare il caso di Santa Fe, a ovest di Città del Messico, dove è stato edificato un centro finanziario-direzionale inscrivibile tra le strutture egemoniche globali. Questa zona è stata costruita con un’intensità diversa rispetto alla zona circostante e con il tempo si è consolidata come polo non solo direzionale ma anche come luogo di grande investimento immobiliare. Santa Fe si rivela essere un dispositivo del potere economico, impoverita ed estranea ai flussi globali.


Keywords: Globalizzazione, potere, iniquità, frammentazione, Città del Messico.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Alfonso Valenzuela-Aguilera, in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 101-102/2011, pp. 146-166, DOI:10.3280/ASUR2011-101007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche