Un precario contro il sistema. Ricordando Luciano Bianciardi

Titolo Rivista: HISTORIA MAGISTRA
Autori/Curatori: Giuseppe Allegri, Alessandro Guerra
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 8 Lingua: Italiano
Numero pagine: 13 P. 119-131 Dimensione file: 134 KB
DOI: 10.3280/HM2012-008010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Forty years since Luciano Bianciardi’s death (Grosseto, 14 December 1922-Milan, 14 November 1971) it is time to stress his heretical and visionary profile. In the conformist panorama of Italian literature, Bianciardi represented an exception, not only by the stylistic point of view, but also by the political one. His partnership with Delio Cantimori highlights the contradictions and the complexity of XX century, his adventurous cultural journey leads directly to our life, to our life agra.

Giuseppe Allegri, Alessandro Guerra, Un precario contro il sistema. Ricordando Luciano Bianciardi in "HISTORIA MAGISTRA" 8/2012, pp 119-131, DOI: 10.3280/HM2012-008010