L'estraneo sul confine

Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE
Autori/Curatori: Marianna Bolko
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 16 P. 225-240 Dimensione file: 255 KB
DOI: 10.3280/PU2012-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Vengono fatte alcune riflessioni sul problema del razzismo e della paura dello straniero e del nuovo rispetto alla cultura di appartenenza del soggetto. Questi comportamenti vengono analizzati dal punto di vista psicoanalitico (utilizzando i concetti di proiezione, di identificazione con l’aggressore, ecc.), etnopsicoanalitico e sociologico. L’Autrice inoltre racconta aspetti della storia della sua famiglia, che durante la seconda guerra mondiale viveva sotto occupazione italiana e poi tedesca, e dopo il 1947 apparteneva a una minoranza etnica slovena a Trieste. (Questo testo è una relazione dal titolo "Aprirsi e chiudersi agli altri: patologie di confine", tenuta il 14 marzo 2011 all’interno del ciclo di seminari "Sulla strada", coordinato da Stefano Benni e Alessandro Castellari presso la Pluriversità dell’Immaginazione "Grazia Cherch" di Bologna).

Marianna Bolko, L'estraneo sul confine in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 2/2012, pp 225-240, DOI: 10.3280/PU2012-002004