Click here to download

Il ruolo del capitale umano nella transizione Università-lavoro: fattori individuali e sociali
Journal Title: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO 
Author/s: Pier Giorgio Lovaglio 
Year:  2012 Issue: 97 Language: Italian 
Pages:  13 Pg. 71-83 FullText PDF:  710 KB
DOI:  10.3280/QUA2012-097005
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


Il presente lavoro introduce recenti sviluppi metodologici ed evidenze empiriche per la stima del capitale umano (CU) individuale, considerato come fattore decisivo per la transizione scuola-lavoro. A partire dall’approccio di Dagum e Slottje (2000), che hanno stimato il capitale umano come variabile latente integrando un approccio attuariale per la sua stima monetaria, vengono presentati nuovi metodi di stima del capitale umano che integrano indicatori formativi di investimento (fattori individuali) in CU e riflessivi (di esito) del CU, coerentemente con gli assunti della teoria economica. Infine si illustrano recenti evidenze empiriche inerenti le famiglie italiane, utilizzando i dati Bankitalia e gli effetti dell’istruzione universitaria seguendo una coorte di laureati nei primi anni di ingresso nel mercato del lavoro e sul mercato del lavoro, specie per le giovani generazioni di laureati

Pier Giorgio Lovaglio, in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 97/2012, pp. 71-83, DOI:10.3280/QUA2012-097005

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content