Rilevanza ed affidabilità del valore contabile dell’avviamento e dei beni immateriali sul mercato italiano

Titolo Rivista: FINANCIAL REPORTING
Autori/Curatori: Giovanni Liberatore, Tommaso Ridi, Filippo Di Pietro
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 20 P. 31-50 Dimensione file: 519 KB
DOI: 10.3280/FR2012-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il presente lavoro si propone di indagare quale sia la rilevanza e l’affidabilità percepita dal mercato finanziario sul valore espresso nel bilancio d’esercizio sui beni immateriali e l’avviamento delle società quotate. Lo studio ha analizzato le aziende quotate al FTSE Italia All-share, nel periodo fra il 2002 ed il 2008. Attraverso un modello di regressione a più variabili si è verificato che: a) il valore contabile dei beni immateriali e dell’avviamento sono correlati positivamente al valore di mercato del capitale, b) la transizione agli IAS/IFRS non ha comportato un incremento della rilevanza ed affidabilità percepita dal mercato dei beni immateriali e avviamento.

Giovanni Liberatore, Tommaso Ridi, Filippo Di Pietro, Rilevanza ed affidabilità del valore contabile dell’avviamento e dei beni immateriali sul mercato italiano in "FINANCIAL REPORTING" 3/2012, pp 31-50, DOI: 10.3280/FR2012-003003