Democrazia operaia. La dottrina delle istituzioni rivoluzionarie nel Gramsci ordinovista

Titolo Rivista: HISTORIA MAGISTRA
Autori/Curatori: Flavio Silvestrini
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 10 Lingua: Italiano
Numero pagine: 20 P. 60-79 Dimensione file: 130 KB
DOI: 10.3280/HM2012-010006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

The author traces, through articles written by Gramsci during the first year and a half of release of «L’Ordine Nuovo», the development of Factory Council’s doctrine. Inspired by the voluntary initiatives in Turin factories, the young Sardinian processes, since the summer of 1919, a revolutionary theory gathered on the role of working-class institutions. The extensive task of the Factory, in a materially and spiritually devastated postwar industrial society, forces the political thinker to reshape the traditional functions of the two representative proletarian institutions: Labor Union and Political Party. Only rethinking about how they work, anchored in patterns typical of the bourgeois society, it’s possible to lead to success the revolutionary movement of the most aware Italian workers: from Turin industries can arise the future construction of Italian Soviet republic that, after the victory of the Revolution in all countries, will be melted in international communist society.

Flavio Silvestrini, Democrazia operaia. La dottrina delle istituzioni rivoluzionarie nel Gramsci ordinovista in "HISTORIA MAGISTRA" 10/2012, pp 60-79, DOI: 10.3280/HM2012-010006