Clicca qui per scaricare

Una città costruita sull’acqua: fontanili, fognature e crescita urbana a Cologno Monzese
Titolo Rivista: STORIA IN LOMBARDIA 
Autori/Curatori: Giovanni Mari 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: 1-2 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 96-116 Dimensione file:  839 KB
DOI:  10.3280/SIL2012-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel periodo in cui l’Italia stava vivendo il suo miracolo economico, nel pieno di una fase di migrazioni interne di grande portata, Cologno Monzese, un paese di artigiani e contadini, situato nell’hinterland milanese, diede origine a una nuova città, con un processo di urbanizzazione di grandi dimensioni collegato a un altrettanto rilevante sviluppo demografico. Ciò comportò anche la radicale trasformazione degli usi del suolo: su terreni che fino al dopoguerra erano stati prevalentemente agricoli sorsero nuovi quartieri urbani e questo ebbe un impatto particolare sulla fitta rete di canali irrigui formati dai fontanili, sorgenti tipiche di una parte della pianura padana. La copertura di questi canali viene qui usata come indicatore per comprendere i cambiamenti ambientali; essa permette anche di cogliere le priorità dell’amministrazione municipale di fronte alle necessità poste dalla crescita: in seguito alla scelta ripetuta di posporre la costruzione di un sistema fognario, i canali furono destinati a essere il recapito per gli scarichi civili e industriali della città. La vicenda mostra poi - attraverso la carenza di conflitti legati a essa - quanto stessero cambiando anche la cultura e la mentalità. Fisicamente e visivamente scomparsa, l’acqua resta tuttavia un elemento centrale nella memoria collettiva degli abitanti del luogo.


Keywords: Cologno Monzese, fognatura, irrigazione, pianificazione, urbanizzazione

Giovanni Mari, in "STORIA IN LOMBARDIA" 1-2/2012, pp. 96-116, DOI:10.3280/SIL2012-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche