Clicca qui per scaricare

Diritto del lavoro e quadro economico: nessi di origine e profili evolutivi
Titolo Rivista: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Autori/Curatori: Umberto Romagnoli 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 140  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 586-596 Dimensione file:  263 KB
DOI:  10.3280/GDL2013-140005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Quando la crisi consiste nell’inasprimento delle ingiustizie sociali che, combattute in passato, si smette di combattere, l’emergenza economica si trasforma in emergenza democratica. L’attacco allo Stato sociale europeo non poteva cominciare che dal diritto del lavoro novecentesco, perché esso è il prodotto più qualificato di una politica che contende all’economia il governo della società. La cultura giuridica del lavoro dovrebbe assumersi la sua parte di responsabilità, interrogarsi sulle sue radici e riscoprire che il riformismo costituzionale non è morto.


Keywords: Stato sociale europeo; Globalizzazione; Cultura giuridica; Riformismo; Corporativismo.

  1. Bavaro V. (2012). Azienda, contratto e sindacato. Bari: Cacucci.
  2. Berta G. (2009). Eclisse della socialdemocrazia. Bologna: il Mulino.
  3. Carnelutti F. (1932). Intervento. In: Aa.Vv., Atti del secondo convegno di studi sindacali e corporativi. Ferrara, 5-8 maggio 1932. III. Roma, p. 75 ss.
  4. Cassese S. (2010). Lo Stato fascista. Bologna: il Mulino, p. 95 ss.
  5. Del Punta R. (2012a). Il giudice del lavoro tra pressioni legislative e aperture di sistema. RIDL, I, p. 472 ss.
  6. Del Punta R. (2012b). Diritto del lavoro. Milano: Giuffrè.
  7. Di Leo R. (2012a). L’esperimento profano. Dal capitalismo al socialismo e viceversa. Roma: Ediesse, p. 92 ss.
  8. Di Leo R. (2012b). Il ritorno delle élites. Roma: Manifestolibri.
  9. Foa V. (1991). Il Cavallo e la Torre. Torino: Einuadi.
  10. Gagliardi A. (2011). Il corporativismo fascista. Roma-Bari: Laterza.
  11. Gallino L. (2012). La lotta di classe dopo la lotta di classe. Roma-Bari: Laterza.
  12. Mancini F. (2004). La Corte di giustizia: uno strumento per la democrazia nella Comunità europea. In: Id., Democrazia e costituzionalismo nell’Unione europea. Bologna: il Mulino, p. 97 ss.
  13. Romagnoli U. (2010). Weimar e il diritto del lavoro in Italia. LD, p. 181 ss.
  14. Romagnoli U. (2013a). La transizione infinita verso la flessibilità “buona”. LD, p. 155 ss.
  15. Romagnoli U. (2013b). La deriva del diritto del lavoro (Perché il presente obbliga a fare i conti col passato). LD, p. 3 ss.
  16. Scognamiglio R. (1997). Intervento. In: Aa.Vv., Nuove forme di lavoro tra subordinazione, coordinazione, autonomia. Atti del Convegno tenuto a Roma (27 maggio 1996). Bari:
  17. Cacucci. Stolzi I. (2007). L’ordine corporativo. Poteri organizzati e organizzazione del potere nella riflessione dell’Italia fascista. Milano: Giuffrè.
  18. Vardaro G., a cura di (1988). Diritto del lavoro e corporativismi in Europa: ieri e oggi. Milano: Franco Angeli.
  19. Wieacker F. (1980). Storia del diritto privato moderno, con particolare riguardo alla Germania. II. Milano: Giuffrè.



  1. Stefano Giubboni, I diritti sociali alla prova della crisi: l'Italia nel quadro europeo in GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI 142/2014 pp. 269, DOI: 10.3280/GDL2014-142004
  2. Antonio Lo Faro, Compatibilità economiche, diritti del lavoro e istanze di tutela dei diritti fondamentali: qualche spunto di riflessione dal caso italiano in GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI 142/2014 pp. 279, DOI: 10.3280/GDL2014-142005

Umberto Romagnoli, in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 140/2013, pp. 586-596, DOI:10.3280/GDL2013-140005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche