Fra europeismo e terzomondismo: il Portogallo e la rivoluzione dei garofani nella sinistra italiana

Titolo Rivista: MEMORIA E RICERCA
Autori/Curatori: Filippo Frangioni
Anno di pubblicazione: 2013 Fascicolo: 44 Lingua: Italiano
Numero pagine: 17 P. 143-159 Dimensione file: 128 KB
DOI: 10.3280/MER2013-044009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

On the 25 April of 1974 the Carnation revolution overthrew the Portuguese authoritarian dictatorship: an unexpected revolution for the European left, including the Italian left. This article deals with the relevance of Portuguese events for the Italian left political cultures, especially the Communist party, the Socialist party and a New Left group, Lotta Continua. The different points of view on the Portuguese revolution - the consequences of decolonization, the European integration process, the dilemmas of Detente and Cold War - caused an overlapping of patterns and interpretations. It is proposed to observe this process by following a continuous oscillation between Europeanism and Third Worldism.

Filippo Frangioni, Fra europeismo e terzomondismo: il Portogallo e la rivoluzione dei garofani nella sinistra italiana in "MEMORIA E RICERCA " 44/2013, pp 143-159, DOI: 10.3280/MER2013-044009