Clicca qui per scaricare

Le radici del particolarismo giuslavoristico novecentesco. La parabola storica dell’uomo subordinato
Titolo Rivista: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Autori/Curatori: Paolo Passaniti 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 141  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 55-70 Dimensione file:  705 KB
DOI:  10.3280/GDL2014-141002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio affronta il tema del particolarismo giuridico con particolare riferimento al diritto del lavoro: un diritto, universale e particolare, espressione di una nuova antropologia giuridica. Il punto di partenza è individuato nel passaggio dal particolarismo giuridico di antico regime all’ordine liberale fondato sulla libertà del lavoro e sull’eguaglianza formale. La legislazione del lavoro si afferma come una deroga significativa ai principi del diritto contrattuale. Nell’esperienza italiana del Novecento si afferma un’idea di protezione sociale strettamente collegata alla figura del lavoratore subordinato. La crisi del Welfare State diventa così la crisi del diritto del lavoro.


Keywords: Particolarismo giuridico; Lavoratore subordinato; Diritto del lavoro.

  1. Aa.Vv. (1968). La disciplina dei licenziamenti nell’industria italiana (1950-1964). Bologna: il Mulino.
  2. Accornero A. (1997). Era il secolo del lavoro. Bologna: il Mulino.
  3. Alpa G. (2000). La cultura delle regole. Storia del diritto civile italiano. Roma-Bari: Laterza.
  4. Barassi L. (1899). Sui limiti di una codificazione del contratto di lavoro. Fil, p. III ss.
  5. Barassi L. (1901). Il contratto di lavoro nel diritto positivo italiano. Milano: Società editrice italiana (ristampa Milano: Vita e Pensiero, 2003).
  6. Cazzetta G. (2007). Scienza giuridica e trasformazioni sociali. Diritto e lavoro in Italia tra Otto e Novecento. Milano: Giuffrè.
  7. Cazzetta G. (1991). Responsabilità aquiliana e frammentazione del diritto comune civilistico 1865-1914. Milano: Giuffrè Coppini R.P. (2000). Libertà economica e tradizione civile. In: V. Baldacci, a cura di, Le riforme di Pietro Leopoldo e la nascita della Toscana moderna. Firenze: Mandragora, p. 71 ss.
  8. Costa P. (2009). Cittadinanza sociale e diritto del lavoro nell’Italia repubblicana. In: Balandi G.G., Cazzetta G., a cura di, Diritti e lavoro nell’Italia repubblicana. Materiali dall’incontro di studio Ferrara, 24 ottobre 2008. Milano: Giuffrè, p. 21 ss. Dal Pane L. (1940). Il Tramonto delle corporazioni in Italia (secoli XVIII e XIX). Milano: Istituto per gli studi di politica internazionale.
  9. Despax M. (1980). Regolamentazione del diritto di sciopero in Francia. In: Aa.Vv., Seminario internazionale su: Regolamentazione del diritto di sciopero nei paesi della comunità europea. Milano: Giuffrè, p. 93 ss.
  10. De Vito, a cura di (2012). Global labour history. La storia del lavoro al tempo della globalizzazione. Verona: Ombre corte.
  11. Fanfani A. (1943-1959). Storia del lavoro in Italia dalla fine del secolo XIV agli inizi del secolo XVIII (1943). Milano: Giuffrè.
  12. Gaeta L. (1986). Infortuni sul lavoro e responsabilità civile: alle origini del diritto del lavoro. Napoli: Esi.
  13. Gaeta L., Viscomi A. (1996). L’Italia e lo Stato sociale. In: Ritter A., a cura di, Storia dello Stato sociale. Roma-Bari: Laterza, p. 227 ss.
  14. Giugni G. (1951). Le lotte sindacali nel diritto penale. Roma: Vita e lavoro.
  15. Giugni G. (1977). La giungla e il deserto. PD, p. 340 ss.
  16. Grossi P. (1988).‘La scienza del diritto privato’. Una rivista progetto nella Firenze di fine secolo 1893-1896. Milano: Giuffrè.
  17. Grossi P. (2007). L’Europa del diritto. Roma-Bari: Laterza.
  18. Grossi P. (2011). Universalismo e particolarismo nel diritto. Napoli: Editoriale scientifica. Locke J. (1690). Il secondo trattato sul governo. (ristampa Milano: Rizzoli, 1998).
  19. Massa P., Moioli A., a cura di (2004). Dalla Corporazione al mutuo soccorso. Organizzazione e tutela del lavoro tra XVI e XX secolo. Milano: Franco Angeli.
  20. Mannori L. (2006). Un’“istessa legge” per un’“istessa sovranità”: la costruzione di una identità giuridica regionale nella Toscana asburgo-lorenese. In: Birocchi I., Mattone A., a cura di, Il diritto patrio tra diritto comune e codificazione (secoli XVI-XIX). Atti del Convegno internazionale di Alghero, 4-6 novembre 2004. Roma: Viella, p. 355 ss.
  21. Majetti R. (1885). Associazioni di arti e mestieri per dritto romano. Corporazioni di arti e mestieri napolitane dal XIV al XIX secolo. Napoli: La Cava.
  22. Masè-Dari E. (1891). Sciopero. In: Il Digesto italiano. Vol. XXI. Torino: Utet.
  23. Mattone A., a cura di (2000). Corporazioni, Gremi e Artigianato tra Sardegna, Spagna e Italia nel medioevo e nell’età moderna (XIV-XIX secolo). Cagliari: Am&d.
  24. Meriggi M., Pastore A., a cura di, (2000). Le regole dei mestieri e delle professioni. Secoli XV-XIX. Milano: Franco Angeli.
  25. Messina G. (1904). I concordati di tariffe nell’ordinamento giuridico del lavoro. RDC, p. 458 ss. (ora in: Id., Scritti giuridici, IV, Scritti di diritto del lavoro, Giuffrè, Milano).
  26. Musso S. (2002). Storia del lavoro in Italia dall’Unità a oggi. Venezia: Marsilio.
  27. Papa E.R. (1967). Origini delle Società operaie in Piemonte. Da Carlo Alberto all’Unità. Milano: Giuffrè.
  28. Passaniti P. (2007). Storia del diritto del lavoro. Il contratto di lavoro nell’Italia liberale (1865-1920). Milano: Giuffrè.
  29. Passaniti P. (2008). Filippo Turati giuslavorista. Il socialismo nelle origini del diritto del lavoro. Manduria-Bari-Roma: Lacaita.
  30. Passaniti P. (2011). Diritto di famiglia e ordine sociale. Il percorso storico della società coniugale in Italia. Milano: Giuffrè. Pedrazzoli M. (2003). La parabola della subordinazione: dal contratto allo status. L. Barassi e il suo dopo. In: Napoli M., a cura di, La nascita del diritto del lavoro. “Il contratto di lavoro” di Lodovico Barassi cent’anni dopo. Milano: Vita e Pensiero, p. 349 ss.
  31. Pera G. (2000). Diritto del lavoro. VI ed. Padova: Cedam, p. 7 ss.
  32. Rodotà S. (1995). Le libertà e i diritti. In: Romanelli R., a cura di, Storia dello Stato italiano dall’Unità a oggi. Roma: Donzelli, p. 301 ss.
  33. Romagnoli U. (1974). Lavoratori e sindacati tra vecchio e nuovo diritto. Bologna: il Mulino.
  34. Romagnoli U. (1985). Alle origini del diritto del lavoro: l’età preindustriale. RIDL, I, p. 515 ss.
  35. Romagnoli U. (2005). Divagazioni nel rapporto tra economia e diritto nel diritto del lavoro. LD, p. 527 ss.
  36. Romano S. (1909). Lo Stato moderno e la sua crisi. In: Zanobini G., a cura di, Scritti minori. Vol. I. (ristampa Milano: Giuffrè, 1950, e poi 1990, p. 386 ss.).
  37. Rossi G. (1958). Sul profilo della “locatio operarum” nel mondo del lavoro secondo la legislazione statutaria. Milano: Giuffrè.
  38. Sacco R. (2011). Il diritto tra uniformazione e particolarismi. Napoli: Editoriale scientifica.
  39. Simitis S. (1990). La legge Le Chapelier tra storia e attualità. DLRI, p. 743 ss.
  40. Streeck W. (1988). Status e contratto nella teoria delle relazioni industriali. DLRI, p. 673 ss.
  41. Tarello G. (1976). Storia della cultura giuridica moderna. Assolutismo e codificazione del diritto. Bologna: il Mulino.
  42. Ungari P. (1974). Storia del diritto di famiglia in Italia (1796-1975). Bologna: il Mulino, (rist. 2002), p. 177 ss.
  43. Veneziani B. (1972). I conflitti collettivi e la loro composizione nel periodo precorporativo. RDL, I, p. 209 ss.

Paolo Passaniti, in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 141/2014, pp. 55-70, DOI:10.3280/GDL2014-141002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche