Clicca qui per scaricare

Sicurezza è cultura.. Se è comunicazione. Riflessioni sull’opportunità di una cultura della sicurezza d’impresa
Titolo Rivista: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO 
Autori/Curatori: Carlo Galimberti 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 101 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 91-112 Dimensione file:  683 KB
DOI:  10.3280/QUA2014-101005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo mostra come per costruire un’autentica cultura della sicurezza di impresa sia indispensabile armonizzare le azioni attraverso le quali, nel rispetto della normativa e delle esigenze di produzione, viene gestita la sicurezza in azienda. In particolare, si fa riferimento agli interventi relativi a quattro aree cruciali, dal punto di vista della cultura d’impresa, per il funzionamento organizzativo: elaborazione e condivisione delle strategie di pensiero, comunicazioni interne ed esterne, comportamenti organizzativi e pratiche professionali, relazioni interpersonali ed intergruppo. Obiettivo specifico del lavoro è mostrare come tale sinergia conduca alla produzione di valore/i in grado di sostenere le organizzazioni produttive nel loro funzionamento.


  1. Chew D. (1988). Effective occupational safety activities. International Labour Review, 127: 111-124.
  2. Ardoino J. (2005). Cultura e civiltà. In: Barus-Michel J., Enriquez E., editors. Dizionario di psicosociologia. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  3. Bacchini F., Gatti M.F., Galimberti C., Carrettoni D. (2011). L’obbligo di valutazione dei rischi da Stress Lavoro-Correlato. Venezia: Hyper Edizioni.
  4. Bandura A., a cura di (1996). Il senso di autoefficacia. Aspettative su di sè e azione. Trento: Erickson.
  5. Benozzo A., Piccardo C. (2009). L’organizzazione come cultura. In Argentero P., Cortese C.G., Piccardo C., editors. Psicologia delle organizzazioni. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  6. Castiglioni L., Mariotti S. (1972). Vocabolario della lingua latina. Torino: Loescher editore.
  7. Cooper M. D. (2000). Towards a model of safety culture. Safety Science, 36: 111-136., DOI: 10.1016/S0925-7535(00)00035-7
  8. Cox S., Cox T. (1991). The structure of employee attitudes to safety. A European example. Work and Stress, 5: 93-106., DOI: 10.1080/02678379108257007
  9. Galimberti C. (1992). La conversazione. Prospettive sull'interazione psico-sociale. Milano: Guerini & Associati.
  10. Galimberti C. (2003). La dimensione comunicativa nella formazione alla sicurezza (II). ISL, 2: 87-96.
  11. Galimberti C. (2011). Segui il coniglio bianco. Processi identitari e costruzione della soggettività nella presentazione di sé: il caso delle interazioni online. In Marta E., Regalia C. (2011). Identità in relazione. Le sfide odierne dell’essere adulto. Milano: McGraw Hill.
  12. Galimberti C. (2012). La cultura della sicurezza come generatore di valore per l’impresa. In Bacchini F., Frey M., Galimberti C., Gatti F. (2012), editors. La sicurezza conviene sempre. Testo disponibile al sito: http://www.confindustria.it/SIS/Report_SIS_2012.pdf.
  13. Galimberti C., De Micheli C. (2005). Conversare di sicurezza. I Corsi – ISL, VII, 6: 5-30.
  14. Health and Safety Commission (1993). Third report: organizing for safety. ACSNI Study Group on Human Factors. HMSO: London.
  15. Kerbrat-Orecchioni C. (1990). Les interactions verbales. Tome I. Paris: Armand Colin.
  16. Lewin, K. (1948). Resolving social conflicts; selected papers on group dynamics. New York: Harper & Row.
  17. Mantovani G. (2008). Analisi del discorso e contesto sociale. Bologna: il Mulino.
  18. Mazzara B.M. (2008). I discorsi dei media e la psicologia sociale. Roma: Carocci.
  19. Munari A. (1990). Emergenza e formazione. In: Zanarini G., editor. Diario di viaggio. Autoorganizzazione e livelli di realtà. Milano: Guerini e Associati.
  20. Remotti F. (2011). Cultura. Dalla complessità all’impoverimento. Bari: Laterza.
  21. Romano D.F., Vecchio L. (2009). Comunicare e organizzare. In: Argentero P., Cortese C.G., Piccardo C., editors (2009). Psicologia delle organizzazioni. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  22. Shannon C.E e Weaver W. (1949). The mathematical theory of communication. Urbana: University of Illinois Press.
  23. Von Thaden T.L., Gibbons, A.M. (2008). The Safety Culture Indicator Scale Measurement System. Technical Report HFD-08-03/FAA-08-02. Savoy, IL: University of Illinois, Human Factors Division. Testo disponibile al sito: http://www.aviation.illinois.edu/avimain/papers/research/pub_pdfs/techreports/0803.pdf. Consultato il 10 novembre 2012.



  1. Eleonora Brivio, Fulvio Gaudioso, Ilaria Vergine, Cassandra Rosa Mirizzi, Claudio Reina, Anna Stellari, Carlo Galimberti, Preventing Technostress Through Positive Technology in Frontiers in Psychology 2569/2018 pp. , DOI: 10.3389/fpsyg.2018.02569

Carlo Galimberti, in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 101/2014, pp. 91-112, DOI:10.3280/QUA2014-101005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche