Clicca qui per scaricare

Exploratory analysis of the application of the offence of mafia-type association to foreign groups
Titolo Rivista: SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI 
Autori/Curatori: Francesco Calderoni, Valentina Maiolli 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 3EN Lingua: Inglese 
Numero pagine:  19 P. 169-187 Dimensione file:  710 KB
DOI:  10.3280/SISS2013-003011EN
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In recent years, official reports, the academic literature and the media have dedicated increased attention to foreign criminal groups in Italy. The actual nature of foreign criminal organisations, and particularly their comparability to Italian mafias, is still under researched. This study explores the application of the offence of mafia-type association (Article 416-bis of the Criminal Code) to foreign criminal organisations. It analyses the theoretical applicability of the offence as well as statistics and jurisprudence of relevant cases. Results show that the offence of mafia-type association is theoretically applicable to foreign criminal groups. However, the number of cases is very low. This is due to two concurring factors: foreign criminal groups do not always have the same characteristics of domestic mafias (stability, continuity, use of the mafia method); the evidentiary difficulties have brought the prosecution and the courts to apply other offences, carrying high penalties but without the need to prove the mafia method.


Keywords: Foreign criminal groups in Italy, offence of mafia-type association, Italian mafias, mafia method, criminal groups.

  1. Allum F. (2012). Italian Organized Crime in the UK. Policing, 6 : 354–359.
  2. Antolisei F. (1966). Manuale di diritto penale. Parte speciale. Milano: Giuffrè.
  3. Arceri A. (1995). Sull’art. 416-bis ed in particolare sull’uso della forza intimidatrice. Giurisprudenza di merito, 2: 313.
  4. Arlacchi P. (1983). La mafia imprenditrice: L’etica mafiosa e lo spirito del capitalismo. Contemporanea (Il Mulino) 2. Bologna: Il Mulino.
  5. Arlacchi P. (1994). Addio Cosa Nostra: La vita di Tommaso Buscetta. Milano: Rizzoli. Arlacchi P. (2010). Gli uomini del disonore: La mafia siciliana nella vita del grande pentito Antonino Calderone. Milano: Il saggiatore.
  6. Becucci S. (2006). Criminalità multietnica. I mercati illegali in Italia. Roma-Bari: Laterza.
  7. Becucci S. (2011). La criminalità organizzata cinese in Italia. Caratteristiche e linee evolutive. Roma: CNEL.
  8. Becucci S., Massari M. (2001°). Introduzione. In: Becucci S. e Massari M., a cura di, Mafie nostre, mafie loro : criminalità organizzata italiana e straniera nel Centro-Nord, XIII–XXIX. Milano: Edizioni di Comunità.
  9. Becucci S. e Massari M., a cura di (2001b). Mafie nostre, mafie loro : criminalità organizzata italiana e straniera nel Centro-Nord. Milano: Edizioni di Comunità.
  10. Bricchetti R. e Pistorelli L. (2008). Elevate le pene per l’associazione mafiosa. Guida al diritto - Il sole 24 ore, 32: 93–95.
  11. Brizzi F. e Digiansanti F. (2010). Il 416 bis parla nigeriano. Narcomafie, 3: 12 –15.
  12. Cadoppi A., Canestrari S., Manna A., e Papa M. (2009). Trattato di diritto penale. Parte speciale. Vol. III. Torino: Utet Giuridica.
  13. Calderoni F. (2011). Where Is the Mafia in Italy? Measuring the Presence of the Mafia Across Italian Provinces. Global Crime, 12: 41–69.
  14. , DOI: 10.1080/17440572.2011.548962
  15. Calderoni F. (2012). A definition that does not work: The impact of the EU Framework Decision on the fight against organized crime. Common Market Law Review, 49 : 1365–1393.
  16. Campana P. (2013). Understanding Then Responding to Italian Organized Crime Operations Across Territories. Policing (maggio 2).
  17. , DOI: 10.1093/police/pat012
  18. Cappitelli R. (2011). Brevi osservazioni intorno alla nozione di ‘associazione di tipo mafioso’ e all’interpretazione dell’art. 416 bis, ultimo comma, c.p. Cassazione Penale, 5: 1734–41.
  19. Cardella C., Macaluso M. e Tumminelli G. (2008). Rappresentazioni delle organizzazioni criminali straniere in Italia. Questione Giustizia, 3: 126–140.
  20. Cass.. 2001. Sentenza n.35914.
  21. Cass.. 2007. Sentenza n.15595.
  22. Cass.. 2008. Sentenza n.35762.
  23. Cass.. 2009. Sentenza n.37802.
  24. Cass.. 2010. Sentenza n.24803.
  25. CdD. 1982. Discussione in commissioni riunite II Commissione (Affari della Presidenza del Consiglio - affari interni e di culto - enti pubblici) e IV Commissione (Giustizia) Seduta di giovedì 05 agosto 1982. Discussioni nelle Commissioni riunite - II INTERNI e IV GIUSTIZIA. Roma: Camera dei Deputati. Recuperato da http://www.camera.it/_dati/leg08/lavori/stencomm/0204/Leg/Serie010/1982/0805/stenog rafico.pdf#nav.
  26. Cianferoni L. (2012). La condotta di partecipazione in associazione criminale. Archivio penale, 3.
  27. Conzo G. (2009). La criminalità nord-africana. "Incontro di studio Nuove mafie: Le organizzazioni criminose straniere operanti in Italia", Roma: CSM.
  28. Corvi A. (2008). Associazione di tipo mafioso. In: Mazza O. e Viganò F.. a cura di, Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica (d.l. 23 maggio 2008, n.92 conv. in legge 24 luglio 2008, n.125). Torino: Giappichelli.
  29. CPA. 2001. Relazione conclusiva. Roma: Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della Mafia e delle altre associazioni criminali similari CPA. 2003. Relazione annuale. Roma: Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare.
  30. CPA. 2006a. Relazione conclusiva, tomo I. Roma: Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare.
  31. CPA. 2006b. Relazione conclusiva, tomo II. Roma: Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare.
  32. CPA. 1991. “Criminalità organizzata e controllo penale”. Indice penale: 5.
  33. Fiandaca G. (1983). Commento all’art. 1 l. 13 settembre 1982, n. 646. Legislazione penale, 256.
  34. Finckenauer J.O. (2005). Problems of Definition: What Is Organized Crime? Trends in Organized Crime 3: 63–83., DOI: 10.1007/s12117-005-1038-
  35. Gachevska K. (2012). On the Persistence of the Mafia ‘ghost’: A Reply to Felia Allum. Policing, 12: 360–364., DOI: 10.1093/police/pas045
  36. Grasso G. (2002). Harmonisation of the National Penal Systems: A Possible Objective for the European Union? In:Longo F., a cura di, The European Union and the Challenge of Transnational Organised Crime: Towards a Common Police and Judicial Approach. Milano: Giuffrè Editore.
  37. Grasso G. (2009). Compatibilità tra la struttura del reato di cui all’art. 416 bis c.p. ed i moduli organizzativi della criminalità straniera. "Incontro di studio Nuove mafie: Le organizzazioni criminose straniere operanti in Italia". Roma: CSM.
  38. Hagan F. (2006). "Organized crime" and "organized crime": Indeterminate problems of definition. Trends in Organized Crime, 7: 127–137.
  39. Iadeluca F. (2012). La criminalità mafiosa straniera in Italia : Le mafie straniere nel nostro paese : struttura criminale, attività illecite, alleanze. Roma: Gruppo Armando Curcio. “Maxi-blitz contro la mafia nigeriana Vendevano minori, 66 arresti” testo disponibile al sito
  40. www.la Repubblica.it., consultato in data 17 maggio 2013.
  41. Lattanzi G. e Lupo E. (2010). Codice penale. Rassegna di giurisprudenza e di dottrina. Vol. IX. Milano: Giuffrè.
  42. Manzini V. e Nuvolone P. (1983). Trattato di diritto penale italiano. Vol. n. 6. Torino: Utet.
  43. Massari M. (1998). La Sacra Corona Unita: Potere e Segreto. Roma: Laterza.
  44. Melillo G. (2009). Le “mafie dell’area balcanica”. "Incontro di studio Nuove mafie: Le organizzazioni criminose straniere operanti in Italia". Roma: CSM.
  45. Motta C. (2009). La “mafia” albanese. "Incontro di studio Nuove mafie: Le organizzazioni criminose straniere operanti in Italia". Roma: CSM.
  46. Nebiolo M. (2008). Maria Ausilia Piroddi, il capomafia che non ti aspetti. Narcomafie,7-8: 41–44.
  47. Notaro D. (1997). Art. 416 bis c.p. e ‘metodo mafioso’ tra interpretazione e riformulazione del dettato normatio. Rivista italiana di diritto e procedura penale, 4: 1475–1496.
  48. Paoli L. e Fijnaut C. (2004). Introduction to Part I: The History of the Concept. In: Fijnaut C. e Paoli L., a cura di, Organised crime in Europe: concepts, patterns and control policies in the European Union and beyond. Dordrecht: Springer.
  49. Rossi G e Spina S. (2008). I boss di Chinatown. La mafia cinese in Italia. Milano: Melampo.
  50. Salcuni G. (2008). Il restyling dell’art. 416 bis: un’illusoria innovazione di politica criminale. In: Lorusso S., a cura di, Le nuova norme sulla sicurezza pubblica. Padova:
  51. CEDAM. Scagliarini L. (2009). La “mafia” cinese. "Incontro di studio Nuove mafie: Le organizzazioni criminose straniere operanti in Italia". Roma: CSM.
  52. Scevi P. (2011). Riflessioni sulla compatibilità tra la struttura del reato di cui all’art. 416 bis c.p. ed i sodalizi criminali di matrice etnica. Rivista penale, 9: 855–864.
  53. SdR. 1982. Discussione in sede deliberante Commissioni I (Affari Costituzionali e II (Giustizia) riunite. Seduta di sabato 11 settembre 1982. Discussione in sede deliberante Commissioni I (Affari Costituzionali e II (Giustizia) riunite. Roma: Senato della Repubblica. Recuperato da http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/DF/259038.pdf.
  54. Sergi P. (2003). Gli anni dei basilischi: Mafia, istituzioni e società in Basilicata. Milano: FrancoAngeli.
  55. Solivetti L. M. (2010). Immigration, Social Integration and Crime: A Cross-National Approach. New York: Routledge.
  56. Solivetti L. M. (2012). Looking for a Fair Country: Features and Determinants of Immigrants’ Involvement in Crime in Europe. The Howard Journal of Criminal Justice, 2: 133–159., DOI: 10.1111/j.1468-2311.2011.00697.x
  57. Spatola G. (2009). “Boss della mafia nera”: Condannati 4 nigeriani. Corriere della Sera, dicembre 3.
  58. Suchan P. (2001). La criminalità organizzata cinese in Toscana. In: Beccucci S. e Massari M., a cura di, Mafie nostre, mafie loro : criminalità organizzata italiana e straniera nel Centro-Nord, XIII–XXIX. Milano: Edizioni di Comunità.
  59. Tribunale di Bari. 2003. Sentenza 28/03/2003 Chen Jan Zhong.
  60. Tribunale di Firenze. 1999. Sentenza 24/05/1999 Hsiang Ke Zhi.
  61. Tribunale di Rimini. 2006. Sentenza 14/03/2006 Abbiassov.
  62. Tribunale di Roma. 1995. Sentenza 31/01/1995 Hu Li.
  63. Turone, Giuliano. 2008. Il delitto di associazione mafiosa. 2° ed. Milano: Giuffrè.
  64. Van Duyne P. C. (2003). Medieval Thinking and Organized Crime Economy. In: Viano E.
  65. C., Magallanes J. e Bridel L., a cura di, Transnational Organized Crime: Myth, Power, and Profit. Duhram: Carolina Academic Press.
  66. Varese F. (2006). The Structure of a Criminal Network Examined: The Russian Mafia in Rome. Oxford Legal Studies Research Paper 21.
  67. Varese F. (2011). Mafias on the Move: How Organized Crime Conquers New Territories. Princeton: Princeton University Press.
  68. Woodiwiss M. (2003). Transnational Organized Crime: The Strange Career of an AmericanConcept. In: Beare M. E., a cura di, Critical reflections on transnational organized crime, money laundering and corruption. Toronto: University of Toronto Press.
  69. Woodiwiss M. e Hobbs D. (2009). Organized Evil and the Atlantic Alliance. Moral Panics and the Rhetoric of Organized Crime Policing in America and Britain. British Journal of Criminology, 1: 106–128.

Francesco Calderoni, Valentina Maiolli, in "SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI" 3EN/2013, pp. 169-187, DOI:10.3280/SISS2013-003011EN

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche