I paradossi dell’amore: dipendenza, autonomia e fiducia

Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE
Autori/Curatori: Michela Marzano
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 22 Lingua: English
Numero pagine: 7 P. 94-100 Dimensione file: 54 KB
DOI: 10.3280/EDS2014-022008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’amore, fenomenologia complessa sia per il pensiero che per l’esperienza diretta di vita, pone interrogativi cui è arduo dare risposta. La difficoltà della ricerca d’amore non impedisce che si pensi continuamente all’amore e che all’amore appartiene "tutto il bello e il brutto della nostra vita". L’amore ha un nemico fondamentale che è la fusione, in altre parole, la dipendenza completa dall’altro, legame che fa correre il rischio di perdere l’autonomia e di scomparire come essere vivente unico e distinto. L’amore vive continuamente un equilibrio precario tra autonomia e indipendenza e il difficile equilibrio tra indipendenza e desiderio, tra autonomia e abbandono, non cancella la circostanza che sia solo l’amore che permetta all’"Io" di risvegliarsi pur all’interno delle permanenti e insuperabili imperfezioni dell’umano.

  1. Bachelard G. (1969). Préface. In: Martin Buber. Je et Tu. Parigi: Aubier.
  2. Bataille G. (1994). L’esperienza interiore. Bari: Dedalo.
  3. Cohen A. (1997). La bella del signore. Milano: Rizzoli.
  4. de Radkowski G.H. (1980). Les Jeux du désir. Parigi: Puf, 2002.
  5. Hillman J. (1973). Senex et puer. Il tradimento. Padova: Marsilio.
  6. Honneth A. (2002). La lotta per il riconoscimento. Milano: Il Saggiatore.
  7. Lacan J. (1974). Scritti. Vol. II. Torino: Einaudi.
  8. Lacan J. (2001). Séminaire VIII. Parigi: Seuil.
  9. Luhmann N. (2002). La fiducia. Bologna: il Mulino.
  10. Margron V. (2004). La Douceur inespérée. Quand la Bible raconte nos histoires d’amour. Montrouge: Bayard Éditions.
  11. Perrier F. (1978). Séminair sur l’amour. In: La Chaussée d’Antin. Paris: Albin Michel, 1994.
  12. Simmel G. (1989). Il segreto e la società segreta. In: Sociologia. Milano: Edizioni di Comunità.
  13. Winter J.P. (1991). Variations sur un même thème ou la parola donnée. In: C. Wajsbrot. La Fidélité. Un horizon, un échange, une mémoire. Parigi: Éditions Autrements.

Michela Marzano, I paradossi dell’amore: dipendenza, autonomia e fiducia in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 22/2014, pp 94-100, DOI: 10.3280/EDS2014-022008