Così vicino, così lontano. Il paradosso della distanza tra dimensione online e condizione alessitimica. Il caso di Luca

Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Caterina Tabasso
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 11 P. 123-133 Dimensione file: 77 KB
DOI: 10.3280/PSOB2014-003007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Luca ha una storia familiare caratterizzata dal conflitto tra i genitori e dal suo prendere il posto del padre a fianco alla madre per molti anni. Quando la sorella minore di Luca ha una crisi psicotica acuta la famiglia si frantuma, e Luca resta solo nella casa di famiglia. Dieci anni dopo Luca chiede un aiuto analitico lamentando la tensione e la confusione che prova facilmente nel rapportarsi agli altri. A otto mesi dall’inizio della terapia Luca va a lavorare all’estero, e da allora la terapia si snoda attraverso sedute vis-à-vis e sedute a distanza via Skype. Il caso è caratterizzato dall’intreccio tra esperienze precoci di Luca, il suo funzionamento parzialmente alessitimico, ed il gioco di distanza-vicinanza nel setting analitico.

  1. Bion W.R. (1962) Learning from experience, Heinemann, London
  2. Bion W.R. (1965) Transformations, Heinemann, London
  3. Fordham M. (1974). Defenses of the self. Journal of Analytical Psychology, 19, 1 DOI: 10.1111/j.1465-5922.1974.00192.
  4. Fordham M. (1985) Explorations into the Self, Karnac Books, London
  5. McDougall J. (1972) “The anti-analysand in analysis”, in Lebovici S., Widlocher D. (eds.) (1980), Ten years of psychoanalysis in France, International University Press, New York, pp. 333-354
  6. McDougall J. (1985) Theatres of the Mind: Illusion and truth on the psychoanalytic stage, Basic Books, New York
  7. McDougall J. (1989) Theatres of the Body: a psychoanalytic approach to psychosomatic illness, Free Association Books, London
  8. Solano L. (2001) Tra mente e corpo, Raffaello Cortina, Milano
  9. Taylor G.J., Bagby R.M. (1997) Disorders of affect regulation. Alexithymia in medical and psychiatric illness, Cambridge University Press, Cambridge
  10. Urban E. (2005) “Fordham, Jung and the self: a re-examination of Fordham’s contribution to Jung conceptualization of the self”, Journal of Analytical Psychology, 50: 571-94 DOI: 10.1111/j.0021-8774.2005.00559.

Caterina Tabasso, Così vicino, così lontano. Il paradosso della distanza tra dimensione online e condizione alessitimica. Il caso di Luca in "PSICOBIETTIVO" 3/2014, pp 123-133, DOI: 10.3280/PSOB2014-003007