Agricoltura sociale e tutela delle risorse agricole nella legislazione regionale del 2013

Titolo Rivista: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI
Autori/Curatori: Clelia Losavio
Anno di pubblicazione: 2013 Fascicolo: 3 Lingua: English
Numero pagine: 14 P. 105-118 Dimensione file: 70 KB
DOI: 10.3280/AIM2013-003007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La ricognizione della produzione legislativa regionale nell’anno 2013, conferma come l’agricoltura sia, tra le materie dello sviluppo economico, il settore d’attività in cui le Regioni hanno emanato il maggior numero di provvedimenti. Questo dato testimonia non solo una particolare dinamicità dell’attività agricola, anche in questi anni di grave crisi economica, rispetto agli altri settori produttivi, ma anche un impegno costante delle Regioni in questa materia residuale, che non risulta essere limitato né dal forte intervento regolativo dell’Unione europea in agricoltura, né da quello trasversale dello Stato. L’analisi del contenuto delle leggi emanate mostra, poi, come il legislatore regionale si sia trovato ad affrontare anche temi importanti, espressione di problematiche nuove ed emergenti, e come spesso abbia anticipato una legislazione nazionale in merito. L’agricoltura sociale, oggetto di disciplina anche nel 2013 da parte di due Regioni (leggi regionali n. 36 della Liguria e n. 14 del Veneto), costituisce solo un esempio di una legislazione regionale, ormai ingente, che anticipa quella statale ancora in via di definizione. Tra gli altri temi "emergenti", vale la pena di ricordare quello della tutela delle risorse agricole, includendo in tale espressione sia la tutela delle risorse genetiche autoctone da impiegare per scopi agricoli e alimentari (v., nel 2013, le leggi regionali n. 19 della Sicilia e n. 39 della Puglia), sia quella del suolo destinato all’attività di produzione agricola (l.r. n. 10/2013 della Campania).

  1. Altili P. (2009), «I diritti e doveri dei Paesi in via di sviluppo per la protezione delle risorse biogenetiche», in Germanò A., Bugiani C. (a cura di), La ricchezza della diversità. L’insegnamento del diritto agrario come strumento di cooperazione per lo sviluppo, Giuffrè, Milano.
  2. Arabia G.A. (2014), Quantità e qualità della legislazione regionale, in Camera dei Deputati-Osservatorio sulla legislazione «Rapporto 2014 sulla legislazione tra Stato, regioni e Unione europea».
  3. Finuola R., Pascale A. (2008), L’agricoltura sociale nelle politiche pubbliche, Inea, Roma.
  4. Germanò A., Ragionieri M.P., Rook Basile E. (2014), Diritto agroalimentare. Le regole del mercato degli alimenti e dell’informazione alimentare, Giappichelli, Torino.
  5. Losavio C., Saputelli G. (2014), Gli interventi regionali in materia di sviluppo economico e attività produttive nel 2013, in Camera dei Deputati-Osservatorio sulla legislazione «Rapporto 2014 sulla legislazione tra Stato, regioni e Unione europea».
  6. Lucifero N. (2008), La legge statale sull’agriturismo a fronte del vaglio di legittimità della Corte Costituzionale. Nota alla sentenza della Corte Costituzionale
  7. 12 ottobre 2007 n. 339, Giurisprudenza Italiana, 4.
  8. Paoloni L. (2005), Diritti degli agricoltori e tutela della biodiversità, Giappichelli, Torino.
  9. Romano D. (2012), «L’agricoltura italiana ai tempi della crisi», Agriregionieuropa, 8.

Clelia Losavio, Agricoltura sociale e tutela delle risorse agricole nella legislazione regionale del 2013 in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 3/2013, pp 105-118, DOI: 10.3280/AIM2013-003007