I crimini contro le donne e la legge sul femminicidio

Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL DIRITTO
Autori/Curatori: Paola Donadi
Anno di pubblicazione: 2015 Fascicolo: 1 Lingua: English
Numero pagine: 17 P. 103-119 Dimensione file: 85 KB
DOI: 10.3280/SD2015-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La "legge sul femminicidio" viene generalmente identificata con la prima parte del Decreto legge 14 agosto 2013 n. 93 convertito in Legge 15 ottobre 2014 n.119 con numerose modifiche del testo. I principali nodi critici di entrambi vengono analizzati nel presente saggio. L’utilizzo del decreto legge infatti non rispetta i dettati costituzionali dell’urgenza, così come l’ampio impiego del diritto penale al fine di regolamentare il rapporto fra i generi sembra quantomeno inappropriato. Non ultima, l’irrevocabilità della querela presentata da terzi travalica i processi di autodeterminazione femminile, privando le vittime della possibilità di pervenire autonomamente a una decisione riguardante la relazione violenta, pur con il sostegno dei servizi dedicati. L’utilizzo di un linguaggio ‘neutro’ rispetto al genere sottolinea inoltre come, sia il legislatore che la politica, non abbiano ancora manifestato la volontà di approfondire temi che riguardano da vicino i rapporti fra uomini e donne, verificando come la violenza di genere trovi soluzione non nell’ambito penale ma nel mutamento di modelli culturali stratificati nel tempo e assunti da molti come funzionali.

Paola Donadi, I crimini contro le donne e la legge sul femminicidio in "SOCIOLOGIA DEL DIRITTO " 1/2015, pp 103-119, DOI: 10.3280/SD2015-001005