Clicca qui per scaricare

Come lavora il formatore clinico
Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE 
Autori/Curatori: Forti Dario, Laura Mazzolari 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 24 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  38 P. 103-140 Dimensione file:  214 KB
DOI:  10.3280/EDS2015-024008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il formatore a orientamento clinico riconosce la presenza dei processi inconsci di relazione e comunicazione che si stabiliscono in aula tra partecipanti e formatore, è in grado di coglierne l’impatto su di sé, sul gruppo e sull’apprendimento individuale e gruppale, utilizzandoli e orientandoli, nei limiti del possibile, al fine di migliorare l’apprendimento, nella costante consapevolezza delle differenze tra formazione e analisi. Il contributo prende in esame alcuni dei principali fattori strutturali (relativi al "contenitore") e metodologici considerati e utilizzati dagli psicosocioanalisti


Keywords: Trainer, classroom, learning, unconscious, setting, training methods

  1. Burlini A. e Magatti P. (2013). Il Gruppo Operativo. In: Pollina G.C. e Magatti P., a cura di, Gruppo di lavoro, gruppo operativo. Milano: Guerini e associati.
  2. Cepollaro G. e Varchetta G. (2014). La formazione tra realtà e possibilità, i territori della betweenness. Milano: Guerini Next.
  3. Cesaro F. (2012). L’ho fatto per voi. Storie di aziende familiari che nascono, crescono e muoiono. Milano: Guerini e associati.
  4. Civitarese G. (2013). Il sogno necessario. Milano: FrancoAngeli.
  5. Civitarese G. (2014). I sensi e l’inconscio. Roma: Borla.
  6. Demetrio D. e Rossi B. (2014). Chiudendo gli occhi… antologia sul sogno. Milano: Tempo
  7. Libro. Deriu M. (2012). Il Grande Gruppo Analitico: un’esperienza milanese. Educazione sentimentale, vol. 17, 2012.
  8. Di Giorgi S., D’Incerti D. e Forti D. (2005). Apprendere con il cinema. In Cappa F. e Mancino E., Il mondo che sta nel cinema, che sta nel mondo. Milano: Mimesis.
  9. Forti D. e Patruno D., a cura di (2007). La consulenza al ruolo. Milano: Guerini e associati.
  10. Forti D. e Varchetta G. (2013). L’approccio psicosocioanalitico allo sviluppo delle organizzazioni. Milano: FrancoAngeli.
  11. Franceschini L. e Norcia N. (1995). Asilo nido: scarabocchio di emozioni. In: Pompei M., a cura di, L’inconscio nella pratica educativa. Firenze: La Nuova Italia.
  12. Garofalo D. (2011). L’esperienza della buona relazione. Roma: Borla.
  13. Lawrence W.G. (2010). The Creativity of Social Dreaming. London: Karnac.
  14. Pagliarani L. (1993). Metodologia dell’analisi del controtransfert istituzionale: approdo e problemi. In: Bortoloso M., a cura di, L’inconscio organizzativo. Milano: Guerini e associati.
  15. Pagliarani L. (1985 e 2003). Il coraggio di Venere. Milano: Cortina.
  16. Pagliarani L. (2014). Saggi scelti. A cura di D. Forti e F. Natili. Milano: Guerini e associati.
  17. Pollina G.C. e Magatti P., a cura di (2013). Gruppo di lavoro, gruppo operativo. Milano: Guerini e associati.
  18. Ronchi E. (1992). Progetto per un laboratorio di psicosocioanalisi. La finestra sul cortile, n° 16. Milano: Ariele
  19. Trevi M. con Fedrigo A. (2008). Dialogo sull’arte del dialogo. Milano: Feltrinelli.

Forti Dario, Laura Mazzolari, in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 24/2015, pp. 103-140, DOI:10.3280/EDS2015-024008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche