Moda e globalizzazione: i nuovi scenari internazionali

Titolo Rivista: MEMORIA E RICERCA
Autori/Curatori: Reinach Simona Segre
Anno di pubblicazione: 2015 Fascicolo: 50 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 51-65 Dimensione file: 114 KB
DOI: 10.3280/MER2015-050004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

The globalization of fashion is a heterogeneous process characterized by different forms of national subjectivity within an unstable hierarchy. Fashion feeds off local sartorial grammars, transforming into fashion what was once categorized as "costume" and introducing it into international circuits of fashion production and reproduction through the mechanism of fashion capitals and fashion weeks. The fashion system provides both a place of intercultural encounter and a language that is perpetually self-translating. Fashion circulates along channels of global brand communication, catwalks, and shows, and along faster-paced city streets, through fluctuations and fusions of taste. The journey is not always harmonious or evenly experienced. Indeed fashion can be a site of conflict.

Reinach Simona Segre, Moda e globalizzazione: i nuovi scenari internazionali in "MEMORIA E RICERCA " 50/2015, pp 51-65, DOI: 10.3280/MER2015-050004